Italia, Lipari – ritrovamenti d’epoca romana alle isole Eolie

Dal fondale del mare di Lipari affiorano nuovi tesori per il patrimonio archeologico: infatti, i sommozzatori della Sovrintendenza del Mare del comune di Palermo hanno recuperato una cinta muraria di lunghezza corrispondente a 4 m e ben otto basi appartenenti a delle colonne.

Dal fondale del mare di Lipari affiorano nuovi tesori per il patrimonio archeologico: infatti, i sommozzatori della Sovrintendenza del Mare del comune di Palermo hanno recuperato una cinta muraria di lunghezza corrispondente a 4 m e ben otto basi appartenenti a delle colonne.

Si presuppone che questi ritrovamenti risalgano all’epoca romana e che siano legati a cinque basi di colonne ulteriori riportate a galla recentemente. Per via della nuova scoperta, la Sovrintendenza ha disposto l’ispezione dell’intera zona di Sottomonastero.

Autore dell'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.