Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Italia, Milano – “VideoMuseum”: due giornate di studio sul video d’arte e il museo

Mercoledì 25 e giovedì 26 novembre 2009 Palazzo Litta, sede milanese della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia, ha ospitato un gruppo di storici, critici d’arte, esperti e curatori del settore che si sono confrontati su VideoMuseum. L’iniziativa è stata promossa dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali della Lombardia che si è avvalsa della collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano.

L’evento ha il doppio intento di aprire un dibattito su campi di interesse del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, indirizzandoli sino agli aspetti più moderni della contemporaneità e ripresentare Palazzo Litta come sede di attività culturali aperte a tutta la città allo scopo di far rivivere uno degli edifici storici più amati e belli di Milano attraverso mostre, convegni e incontri.

VideoMuseum coinvolge la Direzione della Lombarda nell’arte contemporanea, interessando il video d’arte, mezzo di comunicazione che dalla fine degli anni Sessanta del XX secolo ha conosciuto una crescente diffusione per la sua duplice capacità di documentare e sperimentare. Utilizzato per preservare traccia di eventi temporanei, spesso è stato impiegato come componente di installazioni e opere, anticipando la venuta di nuovi media. L’abbassamento dei costi di realizzazione e la diffusione dei processi di digitalizzazione e di tecnologie più accessibili hanno facilitato una sempre più vasta produzione e diffusione.

Negli ultimi decenni in Italia si è assistito allo sviluppo da parte di importanti strutture museali di importanti programmi di acquisizione, conservazione e programmazione espositiva. Nel momento in cui il museo accoglie opere in video o che comportino la presenza del video deve ripensare parzialmente spazi, funzioni, competenze e scelte di allestimento visto che supporti e materiali differenti richiedono competenze e strumentazioni specifiche, mentre il velocissimo invecchiamento delle tecnologie di riproduzione e di visione complica il lavoro del curatore.

VideoMuseum ha offerto a curatori, ricercatori, storici e operatori professionali l’opportunità di riflettere approfonditamente su questi argomenti, condividendo le tematiche più urgenti e indicando alcune linee di lavoro ai fini di una più logica collocazione di documenti e opere nell’offerta museale e nel piano di allestimento.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*