Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Italia, Orvieto – al Museo Faina è stato presentato il terzo volume della collana intitolata Italia Antiqua

Nella Saletta delle Conferenze che si trova all’interno del Museo Claudio Faina è stato presentato, alle ore 17.30 di venerdì 30 gennaio, il terzo volume di Italia Antiqua, per le Edizioni Quasar Roma, edito, grazie al contributo offerto dalla Cassa di Risparmio di Orvieto S.p.A. e dalla Scuola di Etruscologia e Archeologia dell’Italia Antica fondata dagli sforzi congiunti di due fondazioni culturali cittadine: Fondazione per il Museo Claudio Faina e la Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto.

Alla presentazione sono intervenuti il professore ordinario di Storia Romana dell’Università degli Studi dell’Aquila, Angelo Russi, e il Presidente dell’Istituto Nazionale di Studi Etruschi, professor Giovannangelo Camporeale. Il libro contiene gli atti del IV e del V corso di approfondimento che sono stati rispettivamente dedicati alla pittura etrusca (Anno Accademico 2005/06) e all’Italia prima di Roma (Anno Accademico 2006/07).

L’appuntamento pubblico avvenuto venerdì scorso ha offerto l‘occasione di esporre anche il piano delle attività culturali, didattiche e di ricerca della Scuola per l’anno appena cominciato. L’obiettivo che stimolò la fondazione della Scuola da parte della Fondazione per il Museo Claudio Faina e della Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto nel 2002 è stato quello di dare impulso ai giovani ricercatori nello studio di una materia interessante quale è l’archeologia, sviluppandone gli aspetti più collegati alla conoscenza diretta del proprio territorio. Il progetto ha, fin da subito, attirato l’attenzione dia del mondo scientifico che delle Istituzioni. L’interesse da parte del mondo scientifico è confermato dalla presenza, tra i professori, di alcuni fra i principali archeologi contemporanei e dall’autorevole patrocinio convenutole dall’American Academy in Rome.

Scegliere come sede per una Scuola del genere Orvieto è parsa naturale poiché la città possiede un importante passato etrusco, due rilevanti musei di archeologia, quali il Museo Archeologico Nazionale e il Museo Claudio Faina, collocati nell’ambito di un centro storico dal valore immenso. La presenza del Centro Studi, indirizzato proprio a sostenere Orvieto come sede perfetta per le attività di alta formazione e di ricerca, ha contribuito nella scelta. Anche la Fondazione per il Museo Claudio Faina ha giocato un ruolo importante: essa si occupa da diversi anni di organizzare alcuni progetti rivolti alla promozione degli studi, fra i quali va sottolineato l’annuale organizzazione dei Convegni Internazionali di Studi sulla Storia e l’Archeologia dell’Etruria, che è diventato un appuntamento di rilievo per gli archeologi italiani ed europei.

D quando la Scuola è stata istituita, ha svolto un’attività intensa: sono stati effettuati sei corsi specialistici rivolti ai laureati in archeologia e in storia antica e sono state effettuate altrettanti lavori di scavo nel sito archeologico del porto romano di Pagliano, con la collaborazione della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*