Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Italia, Palena – Tartaruga cinese in esposizione al Museo Geopaleontologico

Da sabato 12 dicembre, il Museo Geopaleontologico di Palena espone un esemplare di tartaruga fossile della specie Anosteria maomingensis risalente a 40/50 milioni di anni fa, ovvero all’età eocenica, che proviene dalla Provincia cinese del Guangdong.

L’iniziativa è parte integrante delle attività di scambio culturale organizzate dal Museo di Palena ed è stata presentata da una conferenza intitolata Geologia ambientale in Cina, tenuta dai professori Shao Huai Wang e Yu Liu (Facoltà di Scienze dell’Università di Fuzhou) e coordinata dal geologo Silvano Agostini (Soprintendenza per i beni archeologici dell’Abruzzo). All’evento hanno partecipato anche il professor Francesco Stoppa, che dirige il Dipartimento di Scienze della Terra afferente all’Università G. D’Annunzio, e la geologa Elena Liberatoscioli (Ente Parco Nazionale della Maiella).

La tartaruga cinese in questione rappresentava una specie diffusissima in Asia e il suo fossile si unirà agli altri resti esposti al Museo, particolarmente quelli del Mammuthus meridionalis di cui si può ammirare la mandibola e una zanna di un esemplare scoperto nel 1973 a Giuliano Teatino e risalente a un milione di anni fa, ovvero al Plestocene. I resti fossili rinvenuti nel corso del tempo tra le province abruzzesi di L’Aquila e Chieti sono circa quaranta e il Museo Nazionale ospita il più conosciuto e meglio preservato Mammuthus meridionalis vestinus.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*