Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Italia, Palermo. Apre il “Museo delle Solfare di Trabia Tallarita”

Dopo sei anni di lavori, l’8 marzo 2010 sarà inaugurato il primo lotto del Museo delle Solfare di Trabia Tallarita, il cui progetto è costato oltre cinque milioni e mezzo di euro e interessa un terreno di sei mila metri quadrati allo scopo di restituire alla pubblica fruizione un meraviglioso esempio di archeologia industriale: una miniera di zolfo con gli edifici, le attrezzature e le macchine impiegate nella lavorazione del minerale.

Rosalba Panvini, Soprintendente di Caltanissetta, spiega che l’ampio altopiano gessoso-solfifero va considerato un patrimonio universale poiché in questo luogo la storia dell’uomo si incrocia con quella della sua terra e delle sue ricchezze e la fatica degli uomini è profondamente intrecciata con l’evoluzione e lo sviluppo della società.

In occasione dell’apertura del primo lotto Raffaele Lombardo, Presidente della Regione Siciliana, Gaetano Armao, Assessore regionale ai Beni Culturali, e Gesualdo Campo, Dirigente Generale del dipartimento regionale dei Beni Culturali, inaugureranno la struttura museale realizzata nell’edificio dove prima si trovava la centrale elettrica Palladio. Il museo è una realtà unica in Sicilia e offre la ricostruzione dei molteplici aspetti dell’attività delle miniere di zolfo: dalle strutture industriali a quelle edili, alla vita delle persone impiegate nelle diverse fasi del processo di lavorazione. Il percorso didattico offre percorsi interattivi, proiezioni in 3D ed effetti sonori. All’interno del museo si potranno anche ammirare installazioni contemporanee di artisti siciliani, la mostra di dipinti sul tema, la mostra fotografica Sulfaro e sulfatari, una collezione di preziosi minerali e il Salone della truscitella con prodotti alimentali locali.

Il progetto di Trabia Tallarita è propedeutico all’avviamento di un Distretto minerario della Regione Siciliana allo scopo di recuperare, valorizzare e mettere online l’enorme patrimonio del sottosuolo siciliano per creare un circuito turistico.

Info

http://www.mstt.it/

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*