Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Italia, Pegli – riaprono quattro sale del museo

Venerdì 26 giugno 2009 Villa Pallavicini (Genova Pegli) ha inaugurato un nuovo percorso alla scoperta di Genova e, più in generale, della Liguria. La nuova esposizione consiste in quattro ambienti dove la storia ligure prende vita a partire da 5500 anni fa e mostra le profonde trasformazioni paesaggistiche e sociali avvenute nei tre millenni successivi. 

I protagonisti della mostra sono i pastori-guerrieri che rappresentano i loro eroici antenati attraverso le statue-stele della Lunigiana e trasformano per primi in maniera intensiva il paesaggio ligure, tramite incendi sistematici dei boschi che crescevano sulle colline appenniniche per la creazione di pascoli destinati alle loro greggi.

Questi pastori-guerrieri sono gli stessi che nelle Alpi Marittime risalivano con le loro greggi dal mare alla montagna e che testimoniarono la loro presenza con numerosissime incisioni rupestri sul monte Bego: il museo ce li descrive attraverso alcune rocce originali e gli accurati disegni di Clarence Bicknell.

Due locali sono, invece, dedicati ai Liguri, popolo che le fonti romane e greche dipingono come selvatico, analfabeta, barbaro ma, allo stesso tempo, coraggioso e valente in combattimento e sul mare. Quindi guerrieri, ma anche disposti a scambi e contatti sul Mediterraneo. Di questo fiero popolo sono esposti manufatti e ornamenti di vita quotidiana, armi e alcune sepolture.

I locali dedicati a Genova antica illustrano i suoi primi mille anni di storia: si parte della fondazione da parte dei Liguri e degli Etruschi sul colle di Castello, il richiamo del mare, le usanze di vita e le abitudini dei primi genovesi esemplificate attraverso i loro corredi portati alla luce nel corso dell’edificazione dei palazzi della famosa Via XX Settembre e formati da bronzi etruschi, vasi greci, gioielli in ambra e in oro, vasi per profumi d’alabastro.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*