Italia, Roma – Bondi presenta le nuove norme di “archeologia preventiva”

A breve sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il testo che regola la disciplina nel’ambito dell’archeologia preventiva. Il ministro Bondi spiega che le nuove disposizioni rappresentano unno strumento operativo fondamentale, basato su criteri di trasparenza e oggettività, tramite i quali si rende più efficace l’intervento del Ministero diretto alla protezione dei beni archeologici italiani e garantisce certezza alle tempistiche di realizzazione delle opere pubbliche.   Le nuove norme prevedono la creazione di una lista degli archeologi, alla quale si possono iscrivere soggetti privati, istituti o dipartimenti archeologici universitari, che posseggano la necessaria qualificazione per svolgere il riscontro preventivo dell’interesse archeologico durante

A breve sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il testo che regola la disciplina nel’ambito dell’archeologia preventiva. Il ministro Bondi spiega che le nuove disposizioni rappresentano unno strumento operativo fondamentale, basato su criteri di trasparenza e oggettività, tramite i quali si rende più efficace l’intervento del Ministero diretto alla protezione dei beni archeologici italiani e garantisce certezza alle tempistiche di realizzazione delle opere pubbliche.

 bondi

Le nuove norme prevedono la creazione di una lista degli archeologi, alla quale si possono iscrivere soggetti privati, istituti o dipartimenti archeologici universitari, che posseggano la necessaria qualificazione per svolgere il riscontro preventivo dell’interesse archeologico durante il progetto preliminare.

Autore dell'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.