Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Italia, Torremaggiore – Gli studenti si impegnano per salvare Castel Fiorentino

Il degrado e l’abbandono che interessano l’area archeologica di Fiorentino colpiscono anche gli allievi del liceo Fiani, tanto che, qualche giorno fa, il loro progetto di salvaguardia è stato premiato dal Fai (Fondo per l’ambiente italiano), nell’ambito del concorso nazionale Sos Paesaggio, realizzato con la collaborazione della Iulm-Libera università di lingue e comunicazione, allo scopo di promuovere le tematiche della tutela e della conservazione dei beni naturalistici e artistici del territorio italiano. 

Il progetto realizzato dagli studenti della quarta D ha avuto anche l’onore di ricevere la “menzione d’onore” per via della sua originalità e utilità. L’antica città medievale di Fiorentino, presso la quale morì Federico II, imperatore discendente dalla casata di Svevia, è un’area archeologica che avrebbe bisogno di una maggiore protezione e di una migliore tutela, come suggeriscono i giovani del Fiani. Il lavoro degli studenti prevede la realizzazione di un Centro visita posto nelle vicinanze del sito, che offra visite guidate e guide turistiche per chi richieda informazioni.

Inoltre, il progetto suggerisce la costruzione di una recinzione per proteggere il sito dotata di un’entrata principale e la creazione di un percorso percorribile a piedi con una pavimentazione realizzata in blocchetti di pietra, che segua le curve di livello del terreno e che giunga alla Domus (ovvero, i resti del palazzo di Federico II).

Nell’area della Domus, i ragazzi propongono la creazione di una piccola zona dotata di strutture di protezione circolari e leggere, da usare come sala didattica all’aperto, che offra la possibilità alle guide o ai docenti delle scolaresche in visita di svolgere lezioni sull’archeologia e sul paesaggio. Tra un’area e l’altra del percorso, il progetto prevede l’inserimento di info point sui diversi elementi archeologici.

Tutte le strutture previste dagli studenti del Fiani – recinzioni, info e vista point, percorsi pedonali e aula didattica all’aria aperta – verranno realizzati con materiali ecocompatibili dal basso impatto ambientale.

Per quanto riguarda l’illuminazione, il progetto propone l’uso di lampade a pavimento, che vanno inserite nella pavimentazione dei tracciati pedonali, per ridurre l’impatto ambientale e non alterare la straordinaria bellezza del paesaggio.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*