Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Italia, Verona – restituite numerose testimonianze archeologiche sequestrate in Italia alla Bulgaria

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha affidato a Atanas Ignatov Mladenov (Ambasciatore bulgaro in Italia) più di duemila reperti d’interesse archeologico. Le testimonianze erano state sequestrate nella città di Verona nel maggio 2005 dai carabinieri del Nucleo Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Venezia durante un controllo eseguito su un paio di stand organizzati da alcuni cittadini di nazionalità bulgara nel corso di un’esposizione di numismatica programmata nell’ambito della fiera chiamata “Veronafil”.

Il ritrovamento è costituito per la maggior parte da monete antiche, ma vi sono anche anelli, statuette e croci argentee e bronzee. I reperti erano stati messi in vendita privi dei documenti di autenticità, legittimo possesso e provenienza. Le indagini effettuate collaborando con le autorità bulgare e l’Interpol hanno permesso di accertarne l’autenticità e confermarne l’esportazione illegale dalla Bulgaria. Per questo motivo, la Procura veronese ne ha deliberato la restituzione alla Repubblica di Bulgaria.

Alla celebrazione hanno partecipato: il Generale B. Giovanni Nistri (Comandante del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale), il Consigliere Patrizio Fondi (Consigliere Diplomatico del Ministro), il Professor Boijdar Dimitrov (Direttore del Museo Nazionale di Storia della città di Sofia) e il Dottor Boiko Naidenov (Direttore del Servizio Nazionale Investigativo della Repubblica di Bulgaria).

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*