Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Manoppello (Pe). Apre al pubblico l’area archeologica

Domenica 25 luglio 2010, alle 19, verrà inaugurata ufficialmente l’area archeologica della Villa Romana vicina alla chiesa di Santa Maria d’Arabona a Manoppello (Pescara), grazie alla convenzione stipulata, grazie all’intervento della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Abruzzo, tra il Comune di Manoppello e la proprietaria del terreno dove sorgono le testimonianze antiche. All’inaugurazione parteciperanno il Soprintendente Andrea Pessina, il direttore degli scavi Andrea Staffa, il Sindaco Gennaro Matarazzo e il Presidente del Consiglio Comunale Gaetano Villani.

Dopo la scoperta nel 1985 di una punta di lancia e del frammento di statua in pietra raffigurante un volto maschile con collare a fascia di bronzo (palese il richiamo stilistico della stele di Guardiagrele e del Guerriero di Capestrano), negli anni Novanta le indagini archeologiche effettuate dalla Soprintendenza portarono alla luce un sistema di fattorie rurali, poi evolutesi in vere e proprie ville rustiche databili al I secolo a.C.

È il caso della Villa Romana adiacente alla chiesa di Santa Maria d’Arabona che si sviluppa in tre ambienti: residenziale, misto e produttivo con all’interno una struttura termale riportata completamente in luce con tepidarium, frigidarium e calidarium. Di particolare interesse gli affreschi delle pareti in rosso pompeiano e i marmi impiegati nel settore termale. L’area archeologica sarà visitabile il sabato, la domenica e i festivi dalle 9 alle 12 e dalle 16 al tramonto.

Informazioni:
0858590003
3346166472
3479570522

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*