Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Mar Baltico. Scoperti numerosi relitti durante i lavori per un gasdotto

Mar Baltico. Scoperti numerosi relitti durante i lavori per un gasdotto

Gli ingegneri che sorvegliano il Mar Baltico per il progetto di un gasdotto hanno scoperto un vero e proprio cimitero di navi sommerse, con nove relitti storici affondati in un tratto relativamente raccolto di fondale; tra essi una “longboat” vichinga vecchia di 1000 anni e diverse navi risalenti a un periodo che va dal XVI al XVIII secolo. La scoperta è avvenuta vicino all’isola svedese di Gotland ed è stata effettuata mediante scansioni sonar del fondale.

Le navi sono state individuate durante un’indagine dei fondali marini condotta dal North Stream, un consorzio che sta costruendo una conduttura di 1.200 chilometri per trasportare il gas russo dalla porta di Vyborg in Russia a Greifswald sulla costa baltica tedesca.

“Tre dei relitti sono di grande valore storico e hanno ancora i loro scafi completamente intatti. E ciò è davvero molto insolito”, ha dichiarato Peter Norman, archeologo dell’Amministrazione del patrimonio nazionale svedese.

I relitti sono in buone condizioni poiché si trovano a una profondità di oltre 100 metri, dove le acque che li circondano hanno caratteristiche ideali per la conservazione dei materiali organici come il legno, ed è proprio questo che ha contribuito a garantirne la buona conservazione. Inoltre, Norman ha spiegato come nel Mar Baltico non vivano le teredini, quegli animali marini simili a che si nutrono del legno delle navi, soprattutto quelle affondate.

Si ritiene che molte delle navi abbiano solcato i mari in un periodo che va dal XVI al XVIII secolo. Il consorzio North Stream ha garantito che i relitti non verranno in alcun modo danneggiati dalla conduttura, ma sembra che al momento non vi sia alcun piano per far riemergere i relitti o organizzare delle spedizioni di archeologi subacquei per esaminarli. Il problema è infatti la notevole profondità alla quale si trovano. Se da un lato questo rende impossibile che le navi vengano raggiunte e depredate da cacciatori di tesori e subacquei amatoriali, dall’altro ne impedisce lo studio, visti gli elevatissimi costi per una semplice prospezione a -100 metri.

1 Commento su Mar Baltico. Scoperti numerosi relitti durante i lavori per un gasdotto

  1. Il Baltico e gli altri mari nordici sono destinati a fornirci parecchie sorprese riguardo all’archeologia; guardate per esempio i rapporti fra nord e sud Europa in queste foto www facebook.com/album.php?aid=253139&id=199039145397

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*