Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Mègara

Nome greco: ???????

Grande città dorica alle porte della ionica e nemica di Atene, che la sottrasse nel VI secolo a.C. a Salamina, di straordinario rilievo storico per la sua colonizzazione in Oriente (Bisanzio) e in Occidente (Megara Iblea e Selinunte in Sicilia).

Megara presenta una discreta fioritura tra V e IV secolo a.C. fino alla distruzione avvenuta nel 307 a.C. ad opera di Demetrio Poliorcete.

La città contava due acropoli, quella di Care e quella di Alcatoo, insieme alle Lunghe Mura che la collegavano al porto di Nisa.

Le Lunghe Mura di Megara
Pianta delle Lughe Mura

Il solo grosso monumento che sopravvive è la cosiddetta “Fontana di Teagene”, costruzione identificata da Pausania con la fontana fatta erigere dal tiranno Teagene intorno all’ VI secolo ma che ora è stata ritenuta di V a.C. Purtroppo ciò che rimane della fontana è un vasto ambiente scavato nella roccia, contenente cinque file di sette colonne ottagonali.

Fuori dalla città di Megara, oltre l’autostrada Corinto – Atene, si ergono i resti di un monumento circolare coronato da triglifi e metope, presso il quale è venuto alla luce un sarcofago di marmo della seconda metà del IV secolo a.C., da ricondurre ad un personaggio megarese anteriore alla distruzione della città datata al 307 a.C.

Mappa di Megara

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*