Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Messico, Calakmul – Dalle pitture nuove tracce di vita quotidiana dai Maya

Lo scorso novembre (2009), una squadra di archeologi guidata da Ramon Carrasco Vargas dell’ Istituto nazionale messicano di Antropologia e Storia, ha rinvenuto una serie di pitture che chiarirebbero alcuni aspetti della vita comune degli antichi Maya.

La scoperta è avvenuta nel sito archeologico di Calakmul, nello stato dello Yucatán, conosciuto fin dal 1931 e sottoposto a nuove indagini negli ultimi cinque anni dall’Istituto messicano in collaborazione con il Museo dell’Università della Pennsylvania (USA).

Il team di studiosi ha rivolto l’attenzione sulle circa 68 strutture interrate, denominate Complesso di Chiik Nahb, tra le quali è stata identificata una piccola piramide a gradoni (11 x 4.7 m) dal quale sono venuti alla luce dipinti murali datati 620 – 700 d.C.

Il ciclo pittorico è uno dei pochi esempi di scene di vita quotidiana rappresentante la società Maya, nel quale i protagonisti sono uomini e donne comuni intenti a mangiare, vendere e comprare cibo.

Si è supposto che l’intera scena, che si articola su due registri e corre per tutta la parete, illustrerebbe un antico mercato Maya, nel quale non compaiono né nobili né personaggi storici. Al contrario, i geroglifici accanto alle figure parlano di “un uomo del sale”, “persona dei vasi di argilla”, “uomo del tabacco”, “uomo del mais”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*