Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Messico. Scoperta la più antica tomba mesoamericana

Messico. Scoperta la più antica tomba mesoamericana 

E’ stata scoperta in Messico una tomba risalente a circa 2700 anni fa. Il ritrovamento è avvenuto all’interno di una piramide nel sito di Chiapa de Corzo, nello stato messicano del Chiapas, e si tratterebbe della più antica testimonianza di sepoltura in America Centrale.

A trovare la tomba è stato un team di archeologi ed antropologi dell’”Istituto Nacional de Antropologia e Historia” messicano, della “Brigham Young University” statunitense e del Centro degli Studi Maya dell’”Universidad Nacional Autonoma de Mexico”.

Le camere funerarie si trovano all’interno di una piramide che doveva raggiungere un’altezza di 6-7 metri ed essere sormontata da un tempio. All’interno della tomba sono stati ritrovati i resti ossei di 4 persone, due delle quali riccamente ornate, affiancate da ceramiche ed altri oggetti, tra cui ornamenti di perle e giada. In una prima camera uno dei corpi sarebbe quello di un alto dignitario o sacerdote morto all’età di circa 50 anni e sepolto in posizione supina con il capo rivolto a nord ed una conchiglia sulla bocca; a questo sono affiancati i resti di un bambino di circa un anno e di un giovane uomo, che potrebbero essere parte di un sacrificio.

In una camera annessa è stato ritrovato invece il corpo di una donna, sepolta anch’essa in posizione supina e con la stessa conchiglia sulla bocca ma con il capo rivolto ad est. Ornamenti di perle e giada sono stati ritrovati anche in questo contesto.

Un simile ritrovamento testimonia che un millennio prima delle sepolture Maya all’interno di piramidi, a Chiapa de Corzo strutture simili erano già utilizzate per ospitare i defunti più importanti nella gerarchia sociale.

Varie culture abitavano la regione 2700 anni fa, alcune delle quali erano in stretti contatti tra loro. Nonostante la difficoltà nello stabilire chi fossero i costruttori di queste antiche tombe, gli studiosi ritengono che si dovesse trattare della cultura Zoque, indigeni che ancora vivono nel Messico moderno.

(Foto: cortesia dell’Istituto Nacional de Antropologia e Historia)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*