Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Nemi (Rm). Recuperata una statua colossale di Caligola

Probabilmente è stato anche individuato un ninfeo del I secolo d.C.

Oggi è stato reso pubblico il ritrovamento di una splendida statua, la prima fino ad ora rinvenuta dell’imperatore Caligola in trono, La scoperta è stata presentata dal funzionario della Soprintendenza dei Beni culturali della regione Lazio, Giuseppina Ghini, nel palazzo del Ministero dei Beni Culturali.

Il ritrovamento è avvenuto lo scorso gennaio grazie alla Guardia di Finanza durante un controllo stradale di routine, presso la zona nota col nome di Ostia Antica. Era stata individuata e presa dai tombaroli in un’area non distante dal piccolo centro abitato di Nemi (Rm). La statua era in frammenti e aspettava di essere caricata su un container per essere poi portata all’estero.

La scultura alta 2,5 metri è di fattura pregiata, creata in marmo greco.

Presenta la particolarità del sandalo sinistro che è una “caliga” ovvero la tipica scarpa dei ricognitori dell’esercito romano, che l’imperatore soleva utilizzare: da qui infatti proviene il suo soprannome Caligola con cui ancora viene ricordato.

Il ritrovamento è importante perché ha permesso di identificare l’area da cui la statua era stata prelevata. La zona era diventata meta di scavi clandestini ma da aprile sono stati avviati gli scavi condotti con criterio scientifico e urgenza. Il sito, che si trova presso il lago di Nemi, ha restituito elementi quali vasche e ad altre strutture che, a detta di Marina Sapelli Ragni della Soprintendenza, potrebbero far pensare alla presenza di un ninfeo, datato al I secolo d.C., forse collegabile con la residenza dell’imperatore stesso, ubicata nell’altro lato del lago.

Sempre la Sapelli Ragni ha comunicato che la testa della statua è stata rinvenuta durante gli scavi insieme ad oltre 250 reperti

I lavori di scavo fino a questo momento sono stati eseguiti grazie al finanziamento di privati per cui ora ci si augura che il Ministero contribuisca a procurare le risorse per poter concludere le operazioni.

La statua intanto è in fase di restauro e non appena sarà risistemata e pulita sarà esposta al Museo delle navi romane di Nemi.

Fonti 

Video

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*