Parma. Un notte al museo tra musica, arte e cultura

Sabato 20 novembre 2010, il Museo Archeologico Nazionale di Parma parteciperà a “Musei in Musica”, iniziativa nazionale promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con un’apertura straordinaria, dalle 20 alle 2 del mattino, e proponendo una mostra di reperti sul tema della musica e un concerto dell’arpista Daniele Belluco.Per l’intera serata, i visitatori potranno ammirare alcune testimonianze normalmente non esposte al pubblico, che rappresentano strumenti musicali antichi. All’entrata sarà consegnata loro una brochure che spiega le caratteristiche dei reperti, realizzata dall’archeologa Manuela Catarsi, con l’aiuto di Fabiola Sivoli e Flavia Giberti, e sponsorizzata da GEA S.r.l. Alle

Sabato 20 novembre 2010, il Museo Archeologico Nazionale di Parma parteciperà a “Musei in Musica”, iniziativa nazionale promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con un’apertura straordinaria, dalle 20 alle 2 del mattino, e proponendo una mostra di reperti sul tema della musica e un concerto dell’arpista Daniele Belluco.Per l’intera serata, i visitatori potranno ammirare alcune testimonianze normalmente non esposte al pubblico, che rappresentano strumenti musicali antichi. All’entrata sarà consegnata loro una brochure che spiega le caratteristiche dei reperti, realizzata dall’archeologa Manuela Catarsi, con l’aiuto di Fabiola Sivoli e Flavia Giberti, e sponsorizzata da GEA S.r.l.

Alle 22, le bellissime stanze del Museo ospiteranno la performance dell’arpista Daniele Belluco, diplomato al Conservatorio Bruno Maderna di Cesena. Il musicista proporrà un inedito percorso musicale che partirà da sonorità classiche per approdare a una rilettura originale di autori come Glass e Satie.

Il musicista verrà accompagnato da Leopoldo Salerno alle percussioni e da Pietro Morbidelli al basso elettrico. Concluderà la performance un originale arrangiamento di temi tratti dalla musica popolare sudamericana.

Autore dell'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.