Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Perù, Huaca Colorada. Scoperta una piramide Moche

piramide Moche a Huaca Colorada

Emergono nuove informazioni sulla piramide Moche venuta recentemente alla luce a Huaca Colorada, nella valle peruviana di Jequetepeque. Sullo spiazzo in cima alla costruzione i ricercatori v avevano ritrovato i resti di cinque donne, forse sacrificate durante un rituale, poiché come spiega Edward Swenson, condirettore dello scavo, queste strutture avevano principalmente uno scopo funerario. Generalmente una piramide non è un luogo di vita, ma di morte.

Tuttavia, la piattaforma in cima alla piramide, che risale a millequattrocento anni fa, ospitava le abitazioni di una ventina di persone di alto rango: si tratta di costruzioni in mattoni di fango dove erano conservati vasi di birra di mais e di acqua e dove sono stati scoperti ossa di cane, di lama, di porcellini d’india, tracce di foglie di coca e peperoncino e lische di pesce. Le testimonianze di occupazione domestica sono molto più numerose di quante gli archeologi si aspettavano di trovare.

Alta 140 metri e larga 390, la costruzione è l’edificio più grande di Huaca Colorada, un sito che risale al tardo periodo Moche, fra il 500 e l’800 dopo Cristo. In base alle informazioni emerse dagli scavi, questa piramide potrebbe aver ospitato un’elite di maestri ramai. I ricercatori hanno scoperto ai livelli inferiori della struttura alcuni pozzi per la fusione dove venivano lavorati gli ornamenti e gli strumenti in rame. Sulla cima della piramide sono stati trovati anche spatole, coletti e altri manufatti di rame.

Se si considera che i fuochi per la fusione del rame avrebbero ammantato la montagnola di un fumo sporco e acre, può apparire strano che i ramai Moche avessero scelto di abitare proprio sopra la loro bottega. Eppure è probabile che i ramai rappresentassero un’elite proprio in virtù della produzione di rame. Swenson spiega che nella cultura Moche la produzione metallurgica non va intesa soltanto come un’attività economica, separat dai valori culturali e religiosi. Essa è legata a particolati rituali.

Gli archeologi sono stati attratti sin dall’inizio dall’originalità di Huaca Colorada poiché il sito non assomigliava né a un centro politico o tantomeno alla capitale degli insediamenti agricoli circostanti, ma neppure a un complesso religioso. Risultano singolari anche gli affreschi murali: benché vi siano rappresentate figure note dell’iconografia Moche come un guerriero o un serpente, la realizzazione è piuttosto informale, simile a quella dei graffiti, invece che ai murales di altri siti Moche.

La cultura Moche, sviluppatasi lungo la costa settentrionale del Perù tra il 100 e l’800 dopo Cristo, era divisa in società agricole indipendenti. Questi nuclei erano accomunati dalla fede religiosa, da una speciale capacità di creare sistemi di irrigazione e di realizzare ceramiche e dall’abilità nel forgiare metalli.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*