Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Pompei. Gli scavi diventano Friendly, più accessibili

Dal 23 maggio 2010 un percorso facilitato offre ai visitatori con capacità motorie ridotte, come genitori con passeggini e bambini piccoli, diversamente abili e anziani, una passeggiata di tre ore che si snoda da Piazza Anfiteatro. L’iniziativa fa parte del più vasto programma denominato PompeiViva, realizzato da Marcello Fiori, Commissario Delegato per l’emergenza dell’area archeologica di Napoli e Pompei.

Come ha spiegato Fiori, marciapiedi e strade dell’antica città romana possono costituire un impedimento al piacere della sua scoperta, ma da adesso rampe e appositi raccordi agevoleranno il cammino dei visitatori, rendendo facilmente visitabili luoghi emblematici come l’Orto dei Fuggiaschi o la Necropoli di Porta Nocera e alcune delle case più importanti. Friendly Pompei è una soluzione facile e agevole per scoprire uno dei siti archeologici più famosi del mondo ed entro la fine dell’anno il Commissariamento si propone di ampliare il percorso ad altre aree della città.

Friendly Pompei

Il percorso incomincia da Piazza Anfiteatro ed è scandito da un’apposita segnaletica. I visitatori possono ammirare la Necropoli di Porta Nocera e le iscrizioni funerarie sulle tombe che narrano le storie di ricche famiglie di aristocratici e liberti. Il percorso prosegue con la visita all’Orto dei Fuggiaschi, l’antico vigneto rettangolare che prende nome dai tredici corpi i cui calchi sono visibili, e al Vigneto della Domus della Nave Europa. La visita continua alla Domus della Nave Europa e poi verso l’osteria Caupona di Euxinus fino alla Domus di Menandro, una delle case più grandi di Pompei, e a quella dei Quattro Stili. Fra i siti restaurati recentemente inserito nel nuovo percorso anche il Thermopolium di Lucius Vetutius Placidus e la Casa di Giulio Polibio.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*