Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Pompei: la scomparsa di Annamaria Ciarallo

Annamaria-Ciarallo

Dal 1994 al 2012 il Laboratorio di Scienze applicate della Soprintendenza di Pompei è stato guidato da un’esperta biologa: la dottoressa Annamaria Ciarallo. Oggi il mondo della cultura, e non solo, piange la sua improvvisa scomparsa a neanche un anno di distanza dal pensionamento. Sembra che abbia deciso di togliersi la vita, ma non è per questo che la ricorderemo nel rispetto della sua ultima volontà e di quello della famiglia, degli amici e dei colleghi che raccontano di una Annamaria piena di nuovi progetti lavorativi anche poco prima della morte.

Quello che invece si ricorderà per sempre della dottoressa Ciarallo è il suo grande impegno profuso in anni di attività non solo per Pompei. Annamaria Ciarallo nasce a Napoli il 28 Agosto del 1948. Si laurea come biologa ambientale con una tesi sperimentale in Botanica.

Come direttrice del Laboratorio di Scienze applicate di Pompei si è occupata principalmente di ricostruire il paesaggio vesuviano all’indomani dell’eruzione del 79 d. C., dello studio dei giardini dell’antica città di Pompei e della messa a coltura su basi prettamente scientifiche dei vigneti .A lei si devono inoltre l’allestimento dell’Antiquarium di Boscoreale, l’organizzazione di un importante convegno internazionale sui giardini storici e sui parchi dei paesi del Mediterraneo, la cura del parco della Reggia di Caserta e la realizzazione della mostra Homo Faber.

Le pubblicazioni della dottoressa Ciarallo sono numerose e famose tanto da essere tradotte all’estero. Sembra che avesse una in cantiere una nuova pubblicazione sulle botteghe pompeiane. Iniziative culturali saranno organizzate a breve in suo onore.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*