Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Pozzuoli, Lago di Averno: foto

Pozzuoli, Lago di Averno: foto

Pozzuoli, Lago di Averno: foto

Il lago d’Averno a Pozzuoli

Il Lago di Averno occupa lo spazio di un antico cratere vulcanico, dove i Romani credevano si trovasse una delle porte degli Inferi.

Il lago, dopo quello del Fusaro, è il maggiore per estensione per quanto riguarda l’area dei Campi Flegrei. Il nome sembra derivare dal greco “aornon”, senza uccelli, perché sembra che questi perdessero la vita quando sorvolavano la zona perché infestata dai miasmi dei gas e dell’acido carbonico.

Con Agrippa divenne sede del Portus Iulius che andava ad aggiungersi a quello del lago Lucrino. Oggi la vegetazione è composta essenzialmente da sparti, canne, ginestre e lecci che, unendosi alle antiche rovine che è possibile ammirare, fanno del luogo uno dei più affascinanti della zona flegrea.

Lungo la sponda orientale del lago, infatti, è possibile scorgere i resti di una grande sala termale conosciuta con il nome di Tempio di Apollo. Il complesso termale, che sfruttava le sorgenti di acqua minerale, fu costruito in età imperiale. La sala oggi visibile era riscaldata attraverso un corridoio che permetteva il passaggio di aria calda grazie anche alla presenza di fori che lasciavano passare il calore.

Nelle vicinanze dell’Averno anche l’Antro della Sibilla e la Grotta di Cocceio.

Galleria fotografica del lago d’Averno

La galleria offre essenzialmente vedute del lago Averno, mentre tre immagini riguardano quel che resta della grande cupola del cosiddetto Tempio di Apollo.

Link alle immagini del Lago d’Averno a Pozzuoli

www.archart.it/italia/campania/provincia-Napoli/Averno-lago/index.html

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*