Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Rendering 3D: dove si usa e a cosa serve

La grafica dei nostri tempi, web e tradizionale si occupa del settore del design, cioè in modo specifico della comunicazione visiva, sia dal punto di vista dei progetti sia nella realizzazione ed è individuata spesso dalle definizioni: computer grafica, design grafico, progettazione grafica. nell’ambito di quest’ultima il rendering 3D sta sempre più assumendo importanza, grazie alla possibilità di presentare i progetti in modo immediato, plastico, visuale e realistico (appunto tridimensionale), come fa ad esempio Studio Render.

Importanza del rendering nella visualizzazione del progetto

rendering-3dIl professionista grafico, che svolge questa precisa attività di produzione artistica grafica, si pone come anello di congiunzione e tramite tra chi desidera comunicare un concetto e il pubblico destinatario. Nel caso del rendering egli offre un package completo che mette in scene le esigenze del professionista (il committente può essere un ingegnere, quindi un professionista, un’azienda, un ente pubblico e anche un privato), presentandole in modo che sia convincente e vincente. Un’immagine completa che anticipa il progetto finale. In questo senso la scelta corretta degli strumenti di comunicazione è fondamentale: il rendering è una via maestra ogni qualvolta si debba decidere come presentare al meglio il prodotto finito. Il grafico sa come funzionano i suoi strumenti di lavoro e sa che effetti può ottenere da ciascuno di essi. Nell’incontro preparatorio si assicura di comprendere al meglio le esigenze del suo committente, poi spetta a lui utilizzare gli strumenti professionali che ha a disposizione per completare il lavoro di grafica computerizzata.

Il rendering oggi viene usato principalmente nei seguenti settori e con le seguenti finalità:

Edilizia civile e residenziale: è probabilmente l’ambito commerciale nel quale il rendering è più utile e convincente. Nel caso di cantieri e lavori pubblici un progetto presentato in rendering 3D mostra all’utente finale come sarà il lavoro quando sarà ultimato. Questa tipologia di rendering esterni è tipica della cartellonista da cantiere, quella in cui si presenta il lavoro, con i tempi e le modalità di esecuzione dell’intervento. Si rispetta anche un fondamentale principio di trasparenza, informando la comunità sulle modalità di esecuzione dei lavori e anticipando quale sarà – in termini di impatto – il risultato finale.

Nell’edilizia residenziale è molto utile per mostrare i progetti di un edificio a scopo abitativo per esempio, inserendo nel progetto anche il contorno, come i parcheggi, le aiuole, il tetto e l’arredo urbano circostante (segnaletica, marciapiedi, passanti). In questo modo il potenziale acquirente dell’appartamento o della casa già immagina come sarà vivere in quel posto; è molto utilizzato nelle vendite delle case a scatola chiusa, prima ancora di aver posato il primo mattone.

Arredamento e interior design: il rendering interni è indispensabile per dare un’idea di come sarà arredata una casa, non solo dal punto di vista degli arredamenti impiegati, ma anche per la distribuzione degli spazi, la sistemazione delle pareti. Viene quindi utile ogni qualvolta si debba fare una ristrutturazione che richiede interventi molto importanti anche nelle facciate o nel cortile circostante. Ma consente anche di posizionare degli oggetti spaziandoli all’interno della casa, come i complementi di arredo, i quadri, le luci e le tende.

Le luci giocano un ruolo molto importante nella progettazione del rendering: consentono di dare un tocco realistico alle superfici, creano ombra e profondità, danno l’idea insomma di come sarebbe l’ambiente riprodotto in una data ora del giorno. Nel rendering di spazi esterni è possibile inserire delle persone, vere e proprie animazioni in 3D; nel rendering interno, ad esempio arredando una cucina è possibile introdurre elementi familiari, come pentole, vassoi di frutta sui tavoli e quadri alle pareti. Insomma, il rendering è un formidabile strumento al servizio della grafica, che può essere impiegato per rendere più soddisfatta la propria clientela o avere un approccio più realistico e moderno alla progettazione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*