Roma. Importante scoperta archeologica sotto il Quirinale

Sotto ai giardini del Quirinale, nell’area del Boschetto, sono emersi in un cunicolo dimesso, i resti di una statua di epoca romana, probabilmente riutilizzati nel XVII secolo come architrave al momento dello scavo effettuato da Gianlorenzo Bernini e che ha interessato le fondazioni del primo tratto della Manica Lunga. L’archeologo Louis Godart, Consigliere del Presidente della Repubblica per la tutela del patrimonio artistico, pensa che la scultura derivi da un luogo sacro che fa coincidere con il tempio di Quirino e colloca proprio sotto al Quirinale. Il riferimento al santuario dedicato a Quirino apre nuove prospettive. Il colle del Quirinale

Sotto ai giardini del Quirinale, nell’area del Boschetto, sono emersi in un cunicolo dimesso, i resti di una statua di epoca romana, probabilmente riutilizzati nel XVII secolo come architrave al momento dello scavo effettuato da Gianlorenzo Bernini e che ha interessato le fondazioni del primo tratto della Manica Lunga. L’archeologo Louis Godart, Consigliere del Presidente della Repubblica per la tutela del patrimonio artistico, pensa che la scultura derivi da un luogo sacro che fa coincidere con il tempio di Quirino e colloca proprio sotto al Quirinale.

Il riferimento al santuario dedicato a Quirino apre nuove prospettive. Il colle del Quirinale prende nome proprio dal dio Quirino, adorato già dalle popolazioni sabine che in età arcaica occupavano il colle. Alla fine del III secolo avanti Cristo, il console Lucio Papirio Cursore ordinò la fondazione nel sito di un tempio dedicato al dio, presumibilmente costruendolo su un santuario più antico dello stesso culto. Tradizionalmente si pensa che l’edificio sacro in questione fosse collocato all’incrocio tra le moderne via del Quirinale e via delle Quattro Fontane.

Vale la pena di continuare l’indagine, poco distante dal luogo in cui è avvenuto il ritrovamento della statua sono stati individuati imponenti mattoni di travertino, poi vi è una zona aperta. Tutto il colle è da scavare e i giardini del Quirinale, voluti dai papi, hanno preservato il sito archeologico sottostante.

Autore dell'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.