Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Roma. Nuove scoperte nella Crypta Balbi

Crypta Balbi

Il percorso di visita nell’area archeologica della Crypta Balbi è stato ampliato con due nuovi ambienti restaurati, nell’ala est del cortile porticato annesso al teatro fatto erigere da Lucio Cornelio Balbo nel 13 a.C. I due ambienti fanno parte di un complesso utilizzato come officina metallurgica risalente al VI d.C. Qui è stata portata alla luce una fornace utilizzata per la lavorazione del metallo e del vetro e collegata a un forno di pietra lavica e a un focolare adoperato per la preparazione del combustibile. Sulla base dei rinvenimenti si è intuito che venivano realizzati accessori d’abbigliamento e manufatti in osso.

La Crypta Balbi così ripropone la vita di una città abitata dal II al VII d.C., anche se in realtà il sito ha continuato a essere frequentato e modificato fino ai nostri giorni, come si evince dagli scavi archeologici avviati nel 1981.

Inoltre, è stata riallestita la sala museale con molti reperti portati alla luce in tutti questi anni di scavi archeologici.

I due nuovi ambienti sono stati presentati dalla Direttrice del Museo Laura Vendittelli il 28 Luglio scorso.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*