Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Roma: sacello di Venere Cloacina

Il sacello di Venere Cloacina era un piccolo tempio che sorgeva nei pressi della basilica Emilia. Dai frammenti che sono pervenuti fino ad oggi possiamo osservare che esso è formato da una piccola base marmorea sulla quale, in origine, si ergeva il tempietto.

Tenendo conto di quanto visibile da alcune raffigurazioni di antiche monete si comprende anche che il sacello di Venere Cloacina non aveva copertura ed era dotato di una bassa recinzione a forma circolare che aveva il compito di proteggere le statue del culto, Cloacina e Venere.

All’inizio si trattava di due divinità distinte: Cloacina era un’antica divinità romana; Venere fu inserita soltanto in seguito quando iniziò ad essere identificata con la precedente divinità. Questo piccolo tempio era strettamente legato alla Cloaca Maxima che proprio in questa zona si dirigeva verso il Foro Romano. Nelle vicinanze del sacello di Venere Cloacina si svolsero due seri eventi storici strettamente legati alle origini della città: la purificazione, attraverso l’uso di rami di mirto, delle truppe romane e sabine al termine della battaglia scatenatasi a causa del mitico Ratto delle Sabine e l’omicidio di Virginia commesso per mano di suo padre Lucio Virginio per proteggerne l’onore e le virtù dalle attenzioni di Appio Claudio, uno degli appartenenti ai decemviri.

A ricordare questo tragico evento è anche una citazione tratta dall’opera di Livio, nota con la denominazione di “Ab Urbe Condita”, e posta nelle vicinanza del sacello di Venere Cloacina: Virgino trae la figlia e la nutrice presso il sacello di Cloacina alle taberne che ora son dette nuove ed ivi, preso da un macellaio un coltello, esclama: “Solo in questo modo, o figlia, posso restituirti in libertà”. Quindi trafigge il petto della fanciulla e volgendosi al tribunale dice: “Te e la tua testa, o Appio, io consacro alla vendetta con questo sangue”.

Foto dei Fori Imperiali

http://www.archart.it/archart/italia/lazio/Roma/Roma%20-%20Fori%20Imperiali/index.html

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*