Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Roma: statua di Marco Aurelio

statua-marco-aurelio

Al centro della piazza del Campidoglio spica una riproduzione monumentale di Marco Aurelio a cavallo. Quella oggi visibile è solo la copia perfetta realizzata dallo staff del dr. Accardo dell’ICR, mentre l’originale si trova nel vicino edificio, sede dei Musei Capitolini, dove è stata trasferita per proteggerla dal degrado e dai danni dell’inquinamento atmosferico.

Il cavallo è rappresentato con una zampa sollevata in aria ma originariamente essa gravava sul cranio di un barbaro sconfitto. La statua, oltretutto, in origine era interamente dorata ed in seguito ad un restauro ci appare così com’è oggi. Al suo aspetto è legata anche una profezia la quale recita che il giorno in cui tornerà ad essere d’oro, canterà la civetta (la ciocca di peli posti tra le orecchie del destriero) e sarà quello il segnale per l’avvento del biblico Giudizio Universale.

In origine il monumento equestre di Marco Aurelio era posto nella Piazza San Giovanni in Laterano, dove oggi si trova l’Obelisco Lateranense, in quanto in quel luogo si ergeva la villa di Domizia Lucilla, madre di Marco Aurelio: il monumento sorgeva al di sopra di una pedana posta all’interno di un santuario dedicato alla dea Vesta e alle sacerdotesse Vestali.

La statua rimase in questo tempio per molti secoli, in quanto si pensava che fosse una riproduzione di Costantino il Grande: durante il XV secolo, Sisto IV decise di farla restaurare e nel 1538 Michelangelo decise di porla nel mezzo della Piazza del Campidoglio. L’attuale pedana è ugualmente interessante in quanto essa originariamente sorgeva nel Tempio dei Castori all’interno del Foro Romano e fu creata interamente da Michelangelo stesso.

Gallerie fotografiche tematiche

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*