Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Scansano (Si). Al Museo Archeologico una mostra su vite e vino nell’antichità

In un mondo dove il vino è oggetto di particolari attenzioni che ne evidenziano anche la valenza culturale, il Museo Archeologico di Scansano inaugura un’esposizione che presenta i risultati recentemente acquisiti dalle ricerche sulla coltivazione della vite, la produzione del vino e i contenitori in cui veniva trasportato in epoca etrusca.

Grazie alla collaborazione tra Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, Comune di Scansano e Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università di Siena, è stata effettuata una scoperta interessante: la valle dell’Albegna ha rivelato che già nell’antichità esisteva un’articolata filiera per lo sfruttamento vinicolo dell’area, che trova un’eccezionale corrispondenza con la moderna produzione del Morellino di Scansano. L’indagine archeologica ha contribuito così alla riscoperta della vocazione alla produzione del vino di questo territorio.

L’esposizione si inserisce nell’intenso programma di eventi della Settimana della Cultura e contemporaneamente festeggia il decimo compleanno del Museo civico di Scansano e costituisce il primo esempio di collaborazione tra enti diversi per la promozione del patrimonio archeologico di quest’area, poiché propone testimonianze provenienti da un territorio attualmente diviso tra tre comuni: per la produzione e il commercio del vino sono esposti reperti del villaggio di Marsiliana, mentre l’impiego del vino nel rito funebre è testimoniato dai materiali delle necropoli di Magliano, Scansano e Marsiliana. Il percorso espositivo è completato dalla prima presentazione organica delle testimonianze della distribuzione commerciale del vino in anfore, dai porti della costa maremmana fino a quelli della Francia Meridionale.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*