Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Siria, Apamea. Nuove scoperte archeologiche della missione belga

Apamea

Nuovi ritrovamenti archeologici sono stati fatti ad Apamea, nella provincia di Hama in Siria. La missione archeologica belga della “Université Libre de Bruxelles” ha riportato alla luce muri, pavimenti ed altre strutture risalenti a varie fasi storiche del sito.

Gli scavi sono iniziati in due aree del “Tekke” per condurre una ricognizione sul lato nordorientale dell’edificio, al fine di studiare e ricollocare le pietre crollate per un terremoto nel XII secolo. Dopo aver tolto lo strato superficiale e proseguito con lo scavo, sono inaspettatamente venute alla luce strutture murarie costituite da piccole pietre risalenti al periodo omayyade e a quello abbaside. A queste si aggiungono pavimentazioni realizzate con grandi lastre di pietra ed una discarica di scarti ceramici, risalenti sempre al periodo abbaside. Una serie di pilastri mostrano segni di un’antica distruzione e ricostruzione, probabilmente connesse ad un terremoto di VI secolo.

Nella zona nordorientale di Apamea sono stati invece completati gli scavi dell’edificio termale di epoca romana con il ritrovamento di quattro vasche, un gran numero di colonne circolari in mattoni e condotti termali sotto la superficie ancora intatta del pavimento, realizzato anch’esso in mattoni. L’edificio, eretto nel corso della ricostruzione della città voluta da Traiano in seguito ad un terremoto nel 115 d.C., è stato utilizzato fino al VII secolo. All’epoca traianea risale anche il “cardo maximus”, lo spettacolare asse viario colonnato che taglia la città da nord a sud per circa 2 km.

Apamea è situata sulla riva destra del fiume Oronte, 50 km a nord-ovest di Hama. La città era anticamente chiamata Pella trattandosi di una colonia militare macedone. Sul finire del IV secolo a.C. prese il nome da Apamea, moglie di Seleuco I Nicatore, fondatore della dinastia seleucide, diventando il quartier generale del regno ed il centro amministrativo dell’intera area.

1 Commento su Siria, Apamea. Nuove scoperte archeologiche della missione belga

  1. Interessante. Esiste una mappatura, anche se approssimativa degli scavi con particolare riguardo a quelli delle Terme?

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*