Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Siria. Scoperto tesoro di monete di Alessandro il Grande

Monete di Alessandro il Grande scoperte in Siria

Numerose monete antiche sono state rinvenute durante gli scavi delle fondamenta di una nuova costruzione in Siria. Il tesoro, composto da più di 250 monete d’ argento e risalente al tempo di Alessandro il Grande, è stato rinvenuto nella Siria settentrionale, secondo quanto affermato da un archeologo siriano.

Youssef Kanjo, capo degli scavi archeologici nell’antica città di Aleppo, ha affermato che le monete sono state scoperte circa un mese fa nella Siria settentrionale, mentre un uomo stava scavando le fondamenta della sua nuova casa.

La monete risalgono al periodo ellenistico, che va dal IV al I secolo a.C., epoca in cui la cultura greca si diffuse in Medio Oriente e non solo, sulla energica spinta delle numerose conquiste fatte da Alessandro il Grande.

Kanjo ha aggiunto che la scatola conteneva due diversi gruppi di monete, 137 tetradracme (monete utilizzate anche nell’antica Grecia) e 115 dracme.

Un lato della tetradracma raffigura Alessandro il Grande, mentre l’altro lato mostra il dio greco Zeus seduto su un trono con un’aquila appollaiata sul braccio teso. Alcune delle monete recano l’indicazione re Alexander in greco, mentre altre soltanto la parola Alexander o il nome del re Filippo, riferendosi molto probabilmente a suo padre.

Dopo le conquiste di Alessandro il Grande, molti dei successivi regni in Medio Oriente adottarono le dracme come moneta ufficiale. “La scoperta è estremamente importante e va ad aggiungersi ai tesori archeologici giunti a noi dall’epoca ellenistica” sostiene Kanjo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*