Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Stati Uniti, Pennsylvania – scoperto che gli egizi usavano il vino come medicina

In base all’ipotesi proposta dagli esperti del Museo di Archeologia e Antropologia che fa capo all’University of Pennsylvania, gli egizi, 5 mila anni fa, credevano che il vino avesse proprietà mediche, infatti, arricchendolo con resine ed erbe, lo usavano come medicina: lo rende noto la Coldiretti, riportando il contenuto della relazione redatta dall’equipe di ricercatori coordinata da Patrick E. McGovern pubblicata all’interno degli Atti dell’Accademia Nazionale di Scienze. Questa scoperta si rivela in particolar modo interessante per un paese come l’Italia, primo produttore di vino al mondo.

Raccolta dell'uva per fare il vino in una pittura a perete egiziana
Raccolta dell'uva per fare il vino in una pittura a perete egiziana

La scoperta è avallata dall’esame chimico eseguito sulle damigiane che sono state restituite da alcuni scavi, risalenti al 3150 avanti Cristo circa. L’analisi ha rivelato la presenza di tracce di resine ed erbe alle quali erano attribuite proprietà medicinali e fornisce la prima prova chimica dell’impiego da parte degli egizi di tali rimedi organici in campo medico. In precedenza, testimonianze dell’uso di questo tipo di rimedi erano state reperite soltanto all’interno di alcuni papiri databili al 1850 avanti Cristo.

Che il consumo – moderato – di vino possa avere degli effetti salutari è già stato provato da vari studi scientifici. Infatti, dagli studi più recenti sono risultati gli effetti salutari del vino che, consumato in maniera moderata, può modificare strutturalmente alcune componenti del sangue recando beneficio ai globuli rossi, alle piastrine e ad altri agenti operanti nel processo di coagulazione.

Conosciute sono le sue proprietà anti-ossidanti: negli Stati Uniti è stata concessa la possibilità di scrivere sulle etichette quanto resveratrolo contengono i diversi tipi di vino. Il resveratrolo è una sostanza che sembra ritardare l’invecchiamento delle cellule del sistema cardiovascolare.

Inoltre, sembrerebbe anche che l’abitudine di bere tre bicchieri di vino ogni settimana si circoscriverebbe in maniera sensibile il rischio di contrarre un tumore al colon.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*