Akhenaton - articoli in archivio

  • Amenofi IV – Akhenaton

  • Nome di intronizzazione Amenofi (Amon è in pace)/Akhenaton (Gradito ad Aton) Neferkheperura Uaenra (Le trasformazioni di Ra sono perfette. L’unico di Ra). Famiglia Genitori: Amenofi III e Tiy; sposa: Nefertiti; mogli secondarie: Kiya, principesse straniere; figli: Merytaton, Maketaton, Ankhsenpaaton ecc. (da Nefertiti), Tutankhamon (?da Kiya). Regno XIV secolo a.C., XVIII dinastia, Nuovo Regno. Luogo Tebe, Amarna. L’ascesa al trono di Amenofi IV Amenofi IV nacque dal faraone Amenofi III e dalla regina Tiy, figlia di un notabile proveniente dalla città di Akhmim (capoluogo del IX nomo dell’Alto Egitto, a nord di Abido). Egli svolse, forse, la carica di coreggente durante

  • Israele. Scoperto il testo più antico di Gerusalemme

  • Gli archeologi hanno trovato a Gerusalemme il frammento di una tavoletta risalente a circa 3400 anni fa. E’ il più antico esempio di scrittura mai trovato nella Città Santa.

  • Tell el Amarna: Per Iten – il territorio di Aton

  • Durante il quarto anno del suo regno Akhenaton (1351-1334), faraone della XVIII dinastia, decise di trasferire la capitale dell’Egitto, fino ad allora Tebe, in una zona del medio Egitto considerata una terra vergine dove nessuno aveva mai edificato e lì fondò dal nulla una nuova città dove visse con la sua famiglia e i suoi dignitari. La nuova capitale fu chiamata Akhetaton, “L’orizzonte di Aton”, e venne concepita per essere il fulcro della riforma religiosa promossa dal sovrano che prevedeva la negazione di ogni altro dio al di fuori di Aton. La vita dell’intera città ruotava non solo intorno al

  • Tell el Amarna: tomba di Akhenaton

  • L’area archeologica di Tell el Amarna conserva le testimonianze di un periodo storico che non ha avuto eguali nella storia dell’antichità e in particolare dell’Antico Egitto. E’ qui che Amenofi IV (1351-1334) faraone della XVIII dinastia, decise di trasferire la capitale dell’Egitto fondando Akhetaton, “L’orizzonte di Aton”, in onore del dio dalle sembianze di disco solare che egli elesse come divinità esclusiva della religione egiziana e per il quale mutò il suo nome in Akhenaton “Il preferito di Aton”. Il faraone eretico scelse questo sito del medio Egitto come nuova sede della sua corte e come nuovo luogo di sepoltura

  • Egitto – avvenuti tre ritrovamenti importanti

  • Una statua di quarzite dalla lunghezza corrispondente a 149 centimetri è stata ritrovata a settentrione della piramide di Micerino. Questa, scoperta a pochi centimetri di profondità, rappresenta una figura maschile seduta, dotata di una parrucca che gli arriva alle spalle, che impugna un oggetto non ancora identificato nella mano destra mentre la mano sinistra è appoggiata sulla coscia. Benché lo stile in cui venne realizzata fa supporre che si tratti presumibilmente di una statua che risale all’epoca del faraone Micerino, il reperto, ad ogni modo, non può essere identificato con precisione per via dell’assenza di iscrizioni e di alcuni degli

  • Tutankhamon: la misteriosa morte del celebre faraone

  • L’unica cosa certa che sappiamo di lui è che morì: tutto il mistero che avvolge il faraone bambino, diventato re a nove anni e deceduto a soli diciannove anni, è contenuto in questa frase pronunciata da Howard Carter, l’archeologo inglese che scoprì la tomba di Tutankhamon nel 1922.