Amenhotep III - articoli in archivio

  • Luxor, Egitto. Scoperta la più grande statua di Amenhotep III nota

  • Durante i lavori di scavo effettuati vicino al tempio dedicato a Amenhotep III a Kom a-Hitan, nelle vicinanze di Luxor, è stata scoperta una grande statua del faraone stesso. Con i suoi tredici metri e mezzo di altezza è la statua più grande mai ritrovata che raffigura il sovrano della XVIII dinastia.

  • Egitto, Luxor. Trovati i pezzi mancanti della statua di Amenhotep III

  • Farouk Hosny, Ministro della Cultura egiziano, ha appena annunciato il ritrovamento dei sei pezzi mancanti dell’enorme statua doppia della XVIII dinastia che raffigura re Amenhotep III e la regina Tiye. La scoperta è avvenuta nei pressi del tempio funerario del faraone, sulla sponda occidentale di Luxor. Adesso la statua è esposta in mezzo alla sala del Museo Egizio del Cairo.

  • Egitto, Luxor. Scoperta una statua del faraone Amenhotep III

  • La parte superiore di una doppia statua in granito raffigurante il faraone Amenhotep III è venuta alla luce presso Kom el-Hittan, nella zona occidentale di Luxor. Kom el-Hittan è il sito dove sorge il tempio di Amenhotep III, che rappresenta uno dei più grandi templi dell’area occidentale di Luxor. Il tempio originariamente aveva due entrate, una che dava sul versante orientale, dove dimorano i Colossi di Memnon, e una che dava sul versante settentrionale, dove si trovava la doppia statua. La statua è stata scoperta durante gli scavi di routine effettuati dalla squadra egiziana del Consiglio Supremo delle Antichità.

  • Egitto, Tebe. Scoperta una statua del dio Thot

  • Il Consiglio superiore delle antichità egiziane ha annunciato una nuova e importante scoperta avvenuta nell’antica città di Tebe, nei pressi del tempio funerario di Amenhotep III. Il ritrovamento consiste in una gigantesca statua che raffigura il dio Thot in forma di babbuino, frantumata in quattro parti, originariamente alta quattro metri.

  • Egitto – avvenuti tre ritrovamenti importanti

  • Una statua di quarzite dalla lunghezza corrispondente a 149 centimetri è stata ritrovata a settentrione della piramide di Micerino. Questa, scoperta a pochi centimetri di profondità, rappresenta una figura maschile seduta, dotata di una parrucca che gli arriva alle spalle, che impugna un oggetto non ancora identificato nella mano destra mentre la mano sinistra è appoggiata sulla coscia. Benché lo stile in cui venne realizzata fa supporre che si tratti presumibilmente di una statua che risale all’epoca del faraone Micerino, il reperto, ad ogni modo, non può essere identificato con precisione per via dell’assenza di iscrizioni e di alcuni degli