archeologia bizantina - articoli in archivio

  • Giordania. Il volto sui Libri di Piombo potrebbe essere quello di Gesù

  • I Libri di Piombo scoperti nel piccolo villaggio giordano che si affaccia sul Mar Morto fanno discutere ancora gli studiosi. Infatti, sulla pagina di uno dei settanta libri è stata identificata un’immagine che raffigura un volto umano, le cui fattezze sono appena distinguibili. Gli esperti della Bibbia stanno cercando di stabilire se questa è la prima raffigurazione reale di Gesù, determinando se la figura, che rappresenta un uomo che porta una corona di spine, è stata incisa durante la vita di Cristo da coloro che lo conoscevano.

  • Israele, Hirbet Midras. La storia e le foto della grande scoperta

  • Amir Ganor non è il solito archeologo a cui siamo abituati. Nonostante lavori per le Autorità Israeliane per le Antichità si porta sempre dietro una pistola perché la sua prima responsabilità è quella di proteggere i siti archeologici dai ladri che cercano di introdurvisi per sottrarre oggetti di valore da rivendere nel mercato nero delle antichità. In questa occasione, un gruppo di palestinesi fece irruzione nel complesso labirinto di grotte e di tunnel sotterranei nell’area di Beit Gubrin, nella pianura costiera della Giudea, per la precisione a Hirbet Midras, alla ricerca di monete e altri tesori. Questo ha portato Ganor

  • Israele, Hirbet Madras. Scoperta una chiesa bizantina

  • Durante i lavori di scavo effettuati dalla Israel Antiquities Authority a Hirbet Madras, nella pianura costiera della Giudea, sono ritornati alla luce una chiesa e uno straordinario pavimento mosaicato. Diversi ricercatori che hanno fatto visita al sito nel corso degli scavi hanno affermato che potrebbe trattarsi dell’abitazione e della tomba del profeta Zacaria.

  • Perugia. Aprono al pubblico i sotterranei della Cattedrale di San Lorenzo

  • I resti della Perugia d’epoca etrusca, romana e bizantino-romanica s’intrecciano tra loro in un articolato percorso di gallerie e cunicoli che si sviluppano per oltre un chilometro sotto la Cattedrale di San Lorenzo. È il percorso archeologico che il 29 gennaio 2011, giorno in cui a Perugia si festeggia San Costanzo, patrono della città e dell’Arcidiocesi, è stato aperto al pubblico. La presentazione del percorso archeologico “un museo per conto suo” ha rappresentato per Perugia un evento straordinariamente importante poiché è destinato a divenire per la molteplicità e la ricchezza degli insediamenti patrimonio dell’umanità.

  • Borghi (Fc). Aperta al pubblico l’area archeologica di San Giovanni in Galilea

  • Sabato 9 ottobre 2010, alle 17, in località “La Piva” di San Giovanni in Galilea, presso Borghi (Fc), è stato presentato l’importante intervento di musealizzazione intrapreso nel 2009, con l’apertura al pubblico dell’area archeologica di San Giovanni in Galilea, illustrata da un ricco apparato didattico, e l’inaugurazione del restaurato Museo Renzi di San Giovanni in Galilea che conserva le testimonianze scoperte durante gli scavi.

  • San Giovanni a Piro (Sa). Visite ed eventi presso gli insediamenti bizantini

  • Sabato 25 e domenica 26 settembre 2010, le Giornate Europee per il Patrimonio offriranno l’occasione di mostrare il potenziale culturale degli insediamenti bizantini del Vallo di Diano e del Cilento. Tra i siti restaurati recentemente potranno essere visitati quelli si San Filadelfo a Pattano, di Santa Maria della Splerlonga a Palomonte, di San Giovanni a Piro e il Cenobio Basiliano di San Mauro la Bruca. Inoltre, la Badia di Pattano ospiterà la proiezione dei lavori realizzati dalle scuole che hanno partecipato all’iniziativa “Insediamenti monastici e conventuali nella Provincia di Salerno e Avellino”.

  • Turchia, Mira. Scoperta una chiesa bizantina di 900 anni fa

  • Una chiesa bizantina risalente a 900 anni fa è stata scoperta nel sito dell’antica Mira, presso la moderna Demre nella provincia di Antalia. Responsabile per i ritrovamenti di epoca bizantina è il professor Engin Akyurek del dipartimento di Storia dell’Arte dell’Università di Istanbul.

  • Israele, Gerusalemme – Torna alla luce l’antica via dei pellegrini

  • Vicino alla porta di Jaffa, ingresso a Gerusalemme, è stata recentemente portata alla luce da un’equipe di archeologi israeliani un tratto di una strada percorsa dai pellegrini cristiani in età bizantina.