archeologia vicino oriente - articoli in archivio

  • Siria, Qatna. Team italiano scopre una fonderia del II millennio a.C.

  • La spedizione archeologica congiunta della Direzione Generale delle Antichità e dei Musei della Siria e dell’Università di Udine ha scoperto nel sito di Qatna, l’antica capitale siriana, un’officina per la lavorazione dell’argento e del bronzo, databile alla prima metà del secondo millennio avanti Cristo.

  • Turchia, Aglasun. Scoperte le più antiche terme dell’Asia Minore

  • L’equipe del professor Marc Waelkens ha portato alla luce in Asia Minore le più antiche terme romane sinora conosciute. La scoperta è avvenuta presso l’area archeologica di Sagalassos (moderna Aglasun, in Turchia), un insediamento frequentato sino al settimo secolo dopo Cristo, prima che delle forti scosse sismiche ne provocassero l’abbandono.

  • Giordania, Petra. Scoperte pitture rupestri di 2000 anni fa

  • Petra ha di nuovo sorpreso il mondo dopo che una squadra di restauratori britannici del Courtauld Institute di Londra ha salvato alcune spettacolari pitture rupestri di duemila anni fa, scoperte in una delle grotte di questa antica città nabatea.

  • Turchia, Ikiztepe. Scoperte prove di chirurgia al cervello nell’età del Bronzo

  • Sebbene le conoscenze e gli strumenti a disposizione dei nostri antenati fossero alquanto limitati, la recente scoperta effettuata a Ikiztepe, insediamento turco sul Mar Nero, testimonia che l’uomo iniziò a curare e praticare la chirurgia sul cervello all’inizio dell’Età del Bronzo.

  • Pantelleria. Il mare restituisce il più antico strumento per la raccolta corallo

  • Importantissima scoperta a Pantelleria: dopo la segnalazione di Francesco Spaggiari, responsabile del Diving Club Cala Levante, la Soprintendenza del Mare, diretta da Sebastiano Tusa, ha rinvenuto nelle acque di Cala Levante, a una profondità di 23 metri, un elemento assolutamente incomprensibile a prima vista, costituito da un trave di legno infilato in una semisfera di piombo con un diametro di 50 centimetri.

  • Israele. Scoperto il testo più antico di Gerusalemme

  • Gli archeologi hanno trovato a Gerusalemme il frammento di una tavoletta risalente a circa 3400 anni fa. E’ il più antico esempio di scrittura mai trovato nella Città Santa.

  • Siria, Apamea. Nuove scoperte archeologiche della missione belga

  • Nuovi ritrovamenti archeologici sono stati fatti ad Apamea, nella provincia di Hama in Siria. La missione archeologica belga della “Université Libre de Bruxelles” ha riportato alla luce muri, pavimenti ed altre strutture risalenti a varie fasi storiche del sito.

  • Siria, Tell al-Ash’ari. Scoperte sepolture e segni di antica frequentazione umana.

  • Sono ventuno le necropoli scoperte a Tell al-Ash’ari, nella provincia di Daraa, nella Siria meridionale. L’annuncio è stato fatto da Qasem Mohammad, direttore del Dipartimento per gli Scavi e le Antichità di Daraa. I ritrovamenti testimoniano la lunga frequentazione del sito.