archeologia romana - articoli in archivio

  • Gran Bretagna, Hambleden. Individuato un cimitero di neonati di epoca romana

  • Nel Buckinghamsire, contea dell’Inghilterra sud-orientale, presso il sito romano di Hambleden, è venuto alla luce un sepolcreto dove furono sepolti 97 corpi di bambini. Secondo gli esperti la villa romana vicino al cimitero probabilmente era un bordello: infatti, in base alle prime analisi, i bambini sarebbero deceduti alla quarantesima settimana di gestazione, quindi appena nati.

  • Sardegna. Scoperti due nuovi siti archeosub nelle acque della Maddalena

  • Nei fondali del litorale nord-orientale della Sardegna sono stati scoperti due importanti siti archeologici sommersi grazie alla collaborazione tra i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Cultura di Sassari, i Subacquei di Cagliari, gli archeologi della Soprintendenza per i Beni Culturali per le province di Sassari e Nuoro e la Sezione Investigazioni Scientifiche di Sassari.

  • Serbia, Dimitrovgrad. Torna alla luce una strada di epoca romana a due corsie

  • Durante i lavori per la realizzazione di una nuova autostrada nel sud della Serbia è stata ritrovata, vicino alla piccola città di Dimitrovgrad, una strada romana in buono stato di conservazione databile al primo secolo dopo Cristo. La via militaris misura otto metri di larghezza ed è suddivisa in due corsie di marcia.

  • Un angolo d’Egitto a Roma: la Piramide Cestia

  • I “venerdì di Archeorivista” dopo gli Horti Sallustiani restano in superficie, ma per passare dalla luce del sole di un esterno insolito e spettacolare al chiuso di una cella dove nulla può filtrare essendo all’interno di una piramide di pietra massiccia e poderosa pur nelle sue limitate dimensioni, la Piramide Cestia a Porta San Paolo. Niente a che vedere con le mastodontiche piramidi egizie ha la base quadrata di 100 piedi romani, circa 30 metri e l’altezza di 37 metri da terra; ma con la stessa funzione funeraria, quindi chiusa ermeticamente e fornita di tutti i corredi funebri prima della

  • Roma. Sulla Flaminia torna alla luce la tomba di Marco N. Macrino

  • Riemerge sulla via Flaminia, alle porte dell’Urbe, la tomba del senatore Marco Nonio Macrinio, generale di Marco Aurelio, e un’iscrizione che prova l’esistenza di questo personaggio che pochi mesi fa era stato identificato come possibile ispiratore del “Gladiatore”, film diretto da Ridley Scott nel 2000 e interpretato da Russel Crowe.

  • Santa Croce Camerina (Rg). Trovata tomba monumentale del ‘500

  • Da due anni, il professor Roger Wilson dell’Università di Vancouver (Canada) indaga sul sito archeologico di Caucana dal quale è emersa una tomba monumentale all’interno di un’abitazione privata. La casa, a pochi passi dal mare, possiede due stanze, un cortile e altre due stanze e, visto che non si sono trovate tracce del tetto, forse, era a cielo aperto. Nella tomba sono stati trovati i resti di una donna di 25 anni e della figlia di 4 anni.

  • Horti Sallustiani, la grande aula adrianea

  • I “venerdì di Archeorivista” tornano alle visite archeologiche dopo aver “visitato” nelle scorse tre settimane la ponderosa Relazione del commissario all’archeologia romana Roberto Cecchi e, prima, l’“archeologia del colore” dei restauri della Basilica di San Francesco di Assisi; in precedenza c’era stata la diversione territoriale a Pompei, con i ritorni ai siti romani dell’“Opus sectile di Porta Marina” di Ostia “ e delle “Terme di Caracolla”. E’ ora di scendere negli ipogei. Lo faremo ricominciando con gli ambienti dell’edificio negli Horti Salulustiani, il vasto parco monumentale che si estendeva tra il Quirinale e il Pincio, ricco di vegetazione e padiglioni.

  • Segesta (Tp). Rimessa in luce la grande agorà

  • Gli scavi, diretti dal Servizio per i beni archeologici della Soprintendenza BBCCAA di Trapani, guidato dalla dottoressa Rossella Giglio, in collaborazione con la Scuola Normale Superiore di Pisa e sotto la direzione della professoressa Cecilia Parra e del professor Carmine Ampolo, che si sono conclusi alla fine di maggio hanno permesso di rimettere in luce completamente la grande agorà di Segesta.

  • Archeologia a Roma: interventi straordinari e manutenzione programmata

  • Ecco a voi la terza parte del “Rapporto Cecchi” sullo stato e la progettualità per le aree archeologiche di Roma.  La dettagliata relazione orale del commissario delegato Cecchi e gli interventi dei soprintendenti Bottini e Broccoli, del presidente Carandini e del sottosegretario Giro, da noi commentati nei due precedenti “venerdì di archeorivista”, non ci esimono dal restare in immersione nell’archeologia romana approfondendo le due tematiche in apparenza opposte, connesse la prima all’emergenza, la seconda alla routine. Poi torneremo alle immersioni più proprie e gratificanti negli ipogei romani.

  • Gran Bretagna, York. Confermato il cimitero di Gladiatori ai confini dell’impero romano

  • Il mistero degli scheletri romani senza testa potrebbe essere stato davvero svelato. Le oltre ottanta sepolture venute alla luce dallo scavo della Driffield Terrace di York suggeriscono che si tratti del più grande e meglio conservato cimitero di gladiatori.