Calabria - articoli in archivio

  • Capo Colonna: parco archeologico

  • Il Parco Archeologico di Capo Colonna Il percorso che si snoda tra i resti dell’antico santuario di Hera Lacinia ci conduce in quello che è il Parco Archeologico di Capo Colonna, località compresa nel territorio dell’arcaica polis achea di Kroton. Un sentiero costeggia i vari edifici che facevano di questo santuario uno dei più importanti della Magna Grecia, dedicato ad Hera e scenario di numerose leggende. Si narra infatti che Eracle, di ritorno da una delle sue fatiche e con i buoi appartenenti a Gerione, avesse subito un furto da parte di Lacinio e avesse così ucciso non solo quest’ultimo,

  • Cosenza. Museo civico

  • L’Enotria Gli Enotri e i Brettii nel museo civico di Cosenza Articolo a cura di Alessandra Filippelli* e Gaetano Cici** Gli Enotri abitarono le attuali regioni della Calabria e della Basilicata dall’età del bronzo medio (1700-1350 a.C.) fin oltre la prima età del ferro (950/900-725 a.C.). Il loro nome deriverebbe dal greco oinos, per via della coltivazione della vite e della produzione di vino da parte di queste popolazioni. Le fonti letterarie greche come l’ateniese Ferecide e Dionisio di Alicarnasso li ritengono di antica origine ellenica: sarebbero giunti dall’Arcadia, regione situata nel cuore del Peloponneso, nella diciassettesima generazione prima della

  • Cirò Marina (Kr). Krimisa e tempio di Apollo Aleo

  • Punta Alice – Cirò Marina (Kr): l’antica Krimisa e il tempio di Apollo Aleo Nei pressi di Punta Alice, promontorio che sancisce il limite del golfo di Taranto, si trovano i resti perimetrali e la crepidine (ovvero il basamento) di un tempio di circa 46 metri x 19. Punta Alice e in evidenza i resti del tempio di Apollo Aleo da satellite Immerso nella radura erbosa, l’antico monumento è testimone della fase storica in cui i coloni greci intrapresero scambi sociali e commerciali col popolo indigeno: i Brettii o Bruzi. Resti del tempio di Apollo Aleo I reperti archeologici locali

  • Cariati e Terravecchia (Cs). Parco archeologico

  • I brettii L’antica Calabria d’età storica conobbe due grandi popoli in rivalità fra loro: i greci delle colonie come Rhegion (oggi Reggio Calabria) Terina (presso Lamezia Terme) Hipponion (oggi Vibo Valentia) Kroton (oggi Crotone) Lokroi Epizephyrioi (oggi Portigliola) Medma (presso Rosarno) Metauron (oggi Gioia Tauro) Klampetia (tra Nocera Terinese ed Amantea) Kaulonia Laos (presso S. Maria al Cedro)  Sybaris (presso Cassano allo Ionio) e i loro rivali appartenenti all’etnia locale dei brettii o bruzi (in latino bruttii). Questo popolo era conosciuto originariamente come subordinato a quello dei lucani ma in seguito se ne dissociò, con una rivolta nel 356 a.C.