Cornus - articoli in archivio

  • Cornus/Senafer: basilica mediana

  • Nel centro religioso di Cornus/Senafer, la chiesa che presentava le dimensioni più grandi era quella detta mediana, proprio perché stava tra la chiesa cimiteriale e il battistero. La sua realizzazione pare doversi collocare tra la fine del IV e l’inizio del V secolo. L’edificio, era suddiviso internamente da tre navate e presentava un’abside rivolta ad oriente, che esternamente non appariva curvilinea perché era inserita all’interno di un muro rettilineo. L’altare stava nel mezzo della navata centrale ed era abbellito da un baldacchino che lo sovrastava. La cattedra del vescovo invece, era posta nello spazio racchiuso dall’abside, con posizione centrale ed

  • Cornus/Senafer: il centro religioso

  • Con il nome di Senafer si riconosce la corrispondenza con la diocesi che aveva la sede nel territorio del centro abitativo di Cornus. L’area religiosa, nacque a seguito della formazione di una zona cimiteriale, su cui poi venne realizzata una basilica detta “cimiteriale”. A poca distanza da questa furono innalzati altri due edifici religiosi. Il primo si trovava in posizione trasversale rispetto alla basilica cimiteriale, era la chiesa più grande e aveva una posizione mediana. L’altro fabbricato stava dietro la suddetta basilica mediana e aveva dimensioni più piccole. In un secondo momento fu adibito a battistero dopo la realizzazione di

  • Cornus/Senafer: area funeraria e basilica cimiteriale

  • Area funeraria L’area cimiteriale da cui prese il via il resto del complesso cristiano, pare si sia formata entro la seconda metà del IV secolo. Grazie agli scavi effettuati sono state evidenziate diverse tipologie funerarie: sepolture scavate nel banco roccioso e coperte con lastre litiche, ad enchytrismos, inumazioni a fossa terragna, a tumulo e a cappuccina(1). La necropoli fu utilizzata fino al VII ma forse anche oltre, fino all’VIII secolo(2). Basilica cimiteriale Dalla fine del IV secolo, sull’area cimiteriale venne costruita la piccola basilica con materiale di reimpiego e pezzame litico. Era formata da cinque ambienti contigui chiamati D, E,

  • Cornus: storia

  • L’area archeologica di Cornus si trova sul versante orientale della Sardegna, a circa 25 Km dall’attuale centro di Santa Caterina di Pittinuri, frazione di Cuglieri (provincia di Oristano). Il centro di Cornus si trova a non molti chilometri da un altro centro molto importante della Sardegna antica: Tharros. La zona era stata interessata dalla frequentazione umana sin da epoca nuragica, come testimonia il nuraghe Muradissa, e il complesso nuragico di Ameddosu. Successivamente i punici crearono un centro abitato sempre sul medesimo altopiano di Campu ‘e Corra probabilmente con il duplice scopo di sfruttare le risorse del territorio e controllare le