archeologia greca - articoli in archivio

  • Italia, Crotone. Studiosi greci visitano la città sulle orme di Pitagora

  • Dal 2 al 6 aprile 2010 un gruppo di studiosi greci, tra cui ingegneri e filosofi tra i più famosi esperti della figura di Pitagora, è stato condotto a Crotone dai suoi stessi studi: infatti, si sono fermati in città per accrescere la conoscenza dei luoghi dove il filosofo e matematico fondò la propria scuola per diffonderne la dottrina nel mondo.

  • Grecia, Kozani. Scoperti rari reperti

  • Dei rari reperti, tra cui i resti architettonici di alcune tombe, ceramiche e delle statuette di argilla, sono stati portati alla luce durante gli scavi archeologici condotti presso la necropoli reale nella regione di Livadia, nei pressi del villaggio di Aiane, nella prefettura di Kozani, nella Grecia nordoccidentale.

  • Grecia, Meteora. Individuata una muraglia difensiva di 23.000 anni fa, la più antica al mondo

  • Viene alla luce nella Grecia del nord la più antica muraglia del mondo: risale a circa 23 mila anni fa e sarebbe stata realizzata nel Paleolitico per proteggesi dall’intenso freddo. Le vestigia del muro di pietra sono state scoperte all’entrata della grotta Teopetra, in località Meteora, famosa per i monasteri ortodossi ricavati nella roccia, a Kalambaka, a trecentocinquanta chilometri da Atene.

  • Siria. Scoperto tesoro di monete di Alessandro il Grande

  • Numerose monete antiche sono state rinvenute durante gli scavi delle fondamenta di una nuova costruzione in Siria. Il tesoro, composto da più di 250 monete d’ argento e risalente al tempo di Alessandro il Grande, è stato rinvenuto nella Siria settentrionale, secondo quanto affermato da un archeologo siriano.

  • Italia, Aidone – Gli acroliti da Morgantina sono tornati a casa

  • Dopo la restituzione da parte degli Stati Uniti, i due acroliti che nella mitologia greca rappresentano la madre e la figlia, conosciuti come Demetra e Kore, sono esposti al Museo Archeologico di Aidone da sabato 12 dicembre 2009. Le due state erano state trafugate negli anni Settanta del XX secolo dal sito archeologico di Morgantina da tombaroli esperti per venderle a mercanti d’arte che le piazzarono sul mercato americano.

  • Intervista alla professoressa Marina Castoldi sugli scavi di lazzo Fornasiello (Gravina in Puglia, Bari)

  • Nel mese di ottobre 2009 sono ripresi gli scavi sull’abitato peuceta di Iazzo Fornasiello. Abbiamo intervistato per voi la professoressa Marina Castoldi, direttrice degli scavi.

  • Italia, Marsala – Dieci anni di scavi

  • I risultati degli scavi che da dieci anni vengono effettuati sul territorio di Marsala e che si inseriscono in un progetto di ricerca, pianificato e diretto dalla dottoressa Rossella Giglio, verranno presto presentati al grande pubblico. Le ricerche archeologiche sono state fondamentali nell’indagine e nella valorizzazione di Marsala con la scoperta del decumano massimo e dei sepolcri bizantini con iscrizioni in greco, delle statue di marmo che raffigurano la Venere Callipige e Iside, delle fortezze costiere e dello sbocco a mare del fossato.

  • Italia, Castellaneta – Scoperta una necropoli del IV secolo a.C.

  • Nella zona di Castellaneta (TA) è venuta alla luce una necropoli greca d’epoca ellenistica (dal IV al III secolo avanti Cristo) che presumibilmente faceva parte di un piccolo villaggio rurale. Autori della scoperta i militari del Corpo Forestale dello Stato che hanno avvisato immediatamente la Soprintendenza ai Beni Archeologici della Puglia che è intervenuta subito per analizzare i reperti e organizzare il completamento degli scavi.

  • Svizzera – Pascal Couchepin eletto presidente della Scuola svizzera di archeologia in Grecia

  • Dal primo gennaio 2010, Pascal Couchepin, ex consigliere federale, assumerà a tutti gli effetti la carica di presidente della Scuola svizzera di archeologia in Grecia al quale è stato appena eletto. Ad ottobre, Couchepin era stato nominato presidente della Fondation Hardt per lo studio delle antichità che ha sede a Vandoeuvres.

  • Italia, Nocera Terinese – Scoperta la necropoli dell’antica Terina

  • In numerosi volumi dei secoli passati gli archeologi moderni avevano già riscontrato l’esistenza di una necropoli all’estremità settentrionale del Piano di Tirena, presso il comune di Nocera Terinese, tanto che sul territorio vennero organizzate delle verifiche. Oggi è stata finalmente portata alla luce la suddetta necropoli in un’area considerata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio di enorme e indubbio valore storico e archeologico.