archeologia greca - articoli in archivio

  • Turchia, Kyme – una missione archeologica italiana scava i resti dell’antica città eolica

  • Delle numerose spedizioni archeologiche del bacino del mar Mediterraneo, una delle più avvincenti è senz’altro quella che sta riportando alla luce l’antica città eolica di Kyme, che si trova sulla costa ovest della Turchia, nel golfo di Candarli. Le rovine di questa grande città giacciono proprio qui, sulle coste dell’Egeo, a metà strada fra Pergamo e Izmir, esattamente a 6 chilometri in direzione sud, dall’attuale città di Aliag. Inoltre, le acque di fronte alla città celano le rovine di un vasto porto: si può ancora vedere un massiccio molo, conservatosi nel tempo molto bene, qualche centimetro al di sotto della superficie

  • Italia, Milano – al museo archeologico riapre “Il mondo dei Greci”

  • Con una veste totalmente nuova, ha riaperto ieri (15 gennaio 2008), presso il Museo archeologico milanese, la sezione destinata al mondo greco. Nell’affascinante quadro della cripta del Cinquecento, collocata sotto la chiesa di San Maurizio e restaurata recentemente, si trova l’esposizione delle opere maggiori della raccolta magno-greca e greca appartenente al museo, insieme ai reperti prestati dalla Soprintendenza Archeologica della Lombardia.

  • Italia, Messina – i Carabinieri portano alla luce una coppia di anfore risalenti al terzo secolo avanti Cristo

  • Alcuni resti del periodo greco-italico sono stati portati alla luce dai Carabinieri del comune Milazzo, in provincia di Messina: il recupero è avvenuto nei pressi dell’Arcipelago delle isole Eolie. I reperti sono il collo di un’anfora con manici e un’anfora completa, trasferiti da persone ignote in un’area vicina a quella segnalata dalla Sovrintendenza del mare.