Lombardia - articoli in archivio

  • Galbiate (Lc): parco archeologico del Monte Barro

  • Il parco naturale dei Piani di Barra, sul monte Barro, ospita al suo interno un sito archeologico, tra i più famosi del nord Italia. Arroccato sull’altura omonima, la cui cima raggiunge i 922 metri sul livello del mare, il sito appartiene al comune di Galbiate (LC) e conserva i resti di un insediamento fortificato di epoca tardo romana e gotica (V-VI secolo d.C.). Il rilievo montuoso si erge circondato dai laghi di Annone, di Garlate e di Lecco, tutti visibili dal parco. Galbiate e monte Barro da satellite Durante il tardo impero, la funzione dei castelli fortificati lungo l’arco alpino

  • Vimercate (Mb), l’antica Vicus Mercati

  • Situata in provincia di Monza e Brianza, Vimercate è una città che conserva ancora parte dell’assetto originale dell’abitato romano nella propria maglia urbanistica; oggi, quello che era un piccolo vicus è stato inglobato nel centro storico. Vimercate romana e ritrovamenti

  • Palazzo Pignano (Cr), villa romana e pieve romanica

  • Il parco archeologico e la pieve romanica Frutto di un’intensa attività di lavoro multidisciplinare, il parco archeologico di Palazzo Pignano ospita i resti di una villa romana tardo antica scoperta tra 1963 e 1967, in seguito a lavori per migliorare la staticità della vicina pieve romanica di S. Martino. La cappella palatina Abside del presbiterio della cappella palatina La prima scoperta è stata quella della cappella palatina, allora battezzata “La Rotonda” dal capo soprintendente Mario Mirabella Roberti, situata in parte proprio sotto la pieve, fondata nell’XI secolo. Con un diametro di 18 metri, presentava un corpo centrale retto da sei

  • Breno, santuario di Minerva

  • Ricostruzione virtuale del santuario A Breno (Bs), in località Spinera, a causa di lavori per la rete fognaria, vennero scoperti i resti di un santuario pagano. L’attività di scavo durò dal 1986 al 2003. I restauri si protrassero dal 2000 al 2004. Legato al culto benefico delle acque, il santuario fu fondato dagli indigeni, i Camuni, nel V secolo a.C., in prossimità del fiume Oglio, in un punto addossato ad un costolone roccioso. La struttura del santuario romano I resti dell’attuale edificio religioso sono di epoca romana e due fasi scandirono la vita di questo luogo di culto: la prima in