storia medievale - articoli in archivio

  • Borghi (Fc). Aperta al pubblico l’area archeologica di San Giovanni in Galilea

  • Sabato 9 ottobre 2010, alle 17, in località “La Piva” di San Giovanni in Galilea, presso Borghi (Fc), è stato presentato l’importante intervento di musealizzazione intrapreso nel 2009, con l’apertura al pubblico dell’area archeologica di San Giovanni in Galilea, illustrata da un ricco apparato didattico, e l’inaugurazione del restaurato Museo Renzi di San Giovanni in Galilea che conserva le testimonianze scoperte durante gli scavi.

  • Padova. Il simbolo del Carro si rinnova

  • Venerdì 24 settembre 2010, dalle 21 alle 24, l’evento “Magica notte carrarese” ha chiuso con un gran finale l’”Estate Carrarese 2010”, iniziativa promossa dal Comune di Padova con l’intento di rinnovare un’identità perduta, esserne fieri e ritrovare la fedeltà a quello spirito. E proprio grazie al simbolo del Carro, emblema della Signoria, rappresentato nella Tempesta del Giorgione,  Padova è stata rilanciata come città d’arte, di innovazione, di scienza e di tecnologia.

  • Firenze. Riportato alla luce il teatro romano sotto Palazzo Vecchio

  • I lavori di scavo condotti dalla Cooperativa Archeologica e diretti dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana presso Palazzo Vecchio, a Firenze, hanno restituito alcune tracce delle burelle (corridoi), incluso il vomitorium, ovvero il corridoio principale attraverso il quale accedevano gli spettatori. Inoltre, è ora visibile il profilo interno della piattaforma dell’orchestra che nella struttura teatrale romana non ospitava il coro come in quella greca, ma era riservata alle personalità importanti.

  • Padula (Sa). Chartusia Historie e Leggende

  • Sabato 25 settembre 2010 alle ore 19.30, in concomitanza con le Giornate Europee del Patrimonio, l’Associazione Pro Loco Padula organizzerà un viaggio di affabulazione figurato attraverso l’allestimento dell’imbandigione in onore di Carlo V. Il percorso teatrale si svolgerà negli ambienti più rappresentativi del monastero (Chiesa, Chiostro della Foresteria, Cappella del Fondatore, Sala del Capitolo, Chiostro Grande, Refettorio, Scalone monumentale, Loggia e Appartamento del Giardino del Priore).

  • Germania, Haithabu. Scoperta la “Wiglesdor”, unica porta nel vallo dei Vichinghi (aggiornato)

  • Una importante scoperta anima in questi giorni il mondo dell’archeologia nord europea: un gruppo di archeologi tedeschi ha infatti individuato e portato alla luce la porta (l’unica esistente) che permetteva il superamento del vallo edificato dai Vichinghi per proteggere il loro regno.

  • Trovata la porta del vallo dei Vichinghi

  • Individuata l’unica porta di Danewerk, il vallo di trenta chilometri eretto nell’ottavo secolo dai Vichinghi per proteggere il loro regno. L’enorme muraglia, costruita con blocchi di pietra pesantissimi nell’ottavo secolo e larga tre metri, separava il regno del popolo scandinavo da quello dei Franchi di Carlo Magno.

  • Salerno. Patria della prima facoltà di medicina

  • Intorno all’anno Mille sorse la prima facoltà di medicina denominata Scuola medica salernitana che in breve tempo divenne una realtà consolidata e ben nota dell’Alto Medioevo. La scuola nacque sulla scia della tradizione classica in unione con quella araba. Difatti la storia vuole che la facoltà venne fondata da un arabo, un greco, un ebreo e un salernitano. Tutto questo non deve meravigliare visto che la città di Salerno era in questo periodo un fervido centro del rinascimento scientifico dell’Occidente. 

  • Chiaramonti (Ss). Scoperta un’epigrafe medievale relativa a un santo sconosciuto

  • Alcuni anni fa incominciò l’indagine archeologica dell’equipe guidata dal professor Marco Milanese, docente di Archeologia Medievale presso l’Università di Sassari, all’interno della chiesa campestre di Santa Maria Maddalena, situata a cinque chilometri da Chiaramonti, oggi emergono i primi importanti risultati. La chiesa era annessa a un priorato camaldolese e faceva parte del territorio del villaggio medievale scomparso di Orria Pithinna.

  • Svizzera, Zizers. Scoperta la reggia di Ottone I

  • Venerdì 4 e sabato 5 giugno 2010 il pubblico potrà visitare la suntuosa reggia di Ottone I a Zizers. Il Servizio Archeologico dei Grigioni ha confermato l’identificazione della residenza scoperta nel 2003 nel corso degli scavi per un progetto di costruzione con la favolosa reggia dell’imperatore Ottone I (912-973). L’edificio, risalente al decimo secolo, è la seconda dimora imperiale della quale sono state ritrovate le vestigia archeologiche in Svizzera (la prima è quella zurighese sul Linenhof).

  • Sarteano (Si). Individuato il castello di Castiglioncello del Trinoro

  • Martedì 1 giugno e mercoledì 2 giugno 2010, presso il Teatro comunale degli Arrischiati e nell’ambito dell’iniziativa culturale “Castelli in aria”, verranno presentate le scoperte relative al castello di Castiglioncello del Trinoro. Nel corso della mattinata del primo giugno, la manifestazione, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sarteano, illustrerà le pubblicazioni scientifiche ”Castiglioncello del Trinoro. Archeologia e storia nell’opera di Don Gicomo Bersotti” a cura di Roberto Farinelli e “Fortificare con Arte”, tesi di laurea di Sara Pizziconi. Nel pomeriggio verrà predisposta una visita guidata agli scavi di Castiglioncello, mentre mercoledì 2 giugno il castello di Sarteano sarà visitabile