storia medievale - articoli in archivio

  • Intervista al Professor Gian Pietro Brogiolo, docente di Archeologia Medievale

  • Dal 1994 l’Università di Padova offre agli studenti un corso di Archeologia Medievale, sia nell’ambito della Laurea Triennale che in quella Specialistica. Per l’anno 2008, il corso ha registrato 150 iscritti al triennio e 20 alla specialistica. La sede principale si trova a Padova, in piazza Capitaniato 7. Abbiamo intervistato per voi il Professor Gian Pietro Brogiolo, uno dei due docenti afferenti al corso.

  • Italia, Roma – archeologi indagano San Paolo fuori le Mura

  • Nel 2007-2008 viene scavata una porzione dell’Orto appartenente all’Abbazia di San Paolo fuori le Mura: l’interesse che questi scavi suscitano nel mondo archeologico è enorme. Intanto, nessun archeologo aveva mai indagato prima un’abbazia romana. In secondo luogo, l’area scavata, sita fra la via Ostiense e il fiume Tevere, è ricca di testimonianze archeologiche e i dati acquisiti coprono un periodo di tempo di circa due millenni.

  • Italia, Aosta – Un cantiere dal vivo per l’area megalitica di Saint-Martin de Corléans

  • Interessato da anni da continue ricerche e impegnativi scavi, il sito megalitico di Saint-Martin de Corléans (Valle d’Aosta) diventa un cantiere aperto grazie all’evento proposto dall’Assessorato regionale alla cultura e intitolato Sites Ouvertes che si terrà dal 13 giugno al 20 giugno 2009. L’Assessore Laurent Viérin spiega che questa iniziativa si propone di restituire alla popolazione una parte della conoscenza inerente all’area archeologica aostana e di diventare un’occasione di informazione e divulgazione sulla condizione dei lavori e sul loro andamento, ma anche delle potenzialità e delle prospettive di impiego del sito.

  • Italia, Torremaggiore – Gli studenti si impegnano per salvare Castel Fiorentino

  • Il degrado e l’abbandono che interessano l’area archeologica di Fiorentino colpiscono anche gli allievi del liceo Fiani, tanto che, qualche giorno fa, il loro progetto di salvaguardia è stato premiato dal Fai (Fondo per l’ambiente italiano), nell’ambito del concorso nazionale Sos Paesaggio, realizzato con la collaborazione della Iulm-Libera università di lingue e comunicazione, allo scopo di promuovere le tematiche della tutela e della conservazione dei beni naturalistici e artistici del territorio italiano.

  • Italia, Modena – Scoperti i resti di un ospedale per pellegrini medievali

  • Una pergamena d’epoca medievale, risalente al 1162, che indica l’ubicazione dell’Ospitale Spilamberti, annotando che presso di esso erano soliti risiedere due Monaci insieme a Chierici e Conversi e Serventi, oltre a un cavallo, diversi buoi e alcuni armenti, come informa anche una seconda mappa, databile al secolo seguente. Questo è il solo indizio a disposizione degli archeologi che hanno recentemente scoperto i resti del più antico monumento medievale dell’area spilambertese, l’Ospitale di San Bartolomeo, e quelli di una necropoli, presso la quale è stato trovato anche lo scheletro di un pellegrino.

  • Italia, Castiglione Chiavarese – vengono alla luce i resti di un castello

  • Dagli scavi in corso da tre settimane a 330 metri di altezza, presso il Monte Frascati, e organizzati per cercare testimonianze che consentano la ricostruzione delle funzioni dell’area e la storia dei suoi abitanti, sono emersi una porzione del perimetro appartenete a un castello, le fondamenta di due torri risalenti al Quattrocento e una basilica del 1100.

  • Italia, Modena – nuovi reperti emergono dalla cripta del Duomo

  • Dal 1997 il Duomo di Modena fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, infatti è considerato come uno dei monumenti più importanti del romanico europeo, inoltre si conosce anche il nome dell’architetto che lo realizzò: Lanfranco. Gli scavi nella sua cripta continuano a sorprendere e ci rivelano l’esistenza di un complesso più antico, quello della cattedrale risalente a un periodo compreso tra l’ottavo e il nono secolo d.C., e restituiscono i resti delle fondamenta del campanile e delle lastre marmoree scolpite databili all’alto Medioevo, interessantissime dal punto di vista archeologico, storico e monumentale.

  • Italia, Como – rinvenuto muro del quinto secolo sul colle di Castel Baradello

  • In questi giorni, è stato scoperto sulla collina dove svetta Castello Baradello un massiccio muro, eretto in pietra inframmezzata con resti di tegoloni d’epoca romana e fissata grazie a una malta tenacissima, preservatosi per due metri e mezzo in altezza e di spessore che supera il metro. Il muro si sviluppa per trecento metri di lunghezza, lungo i quali includeva perlomeno un torrione, incominciando in prossimità di uno strapiombo e proseguendo in direzione Nord, Ovest, Sud, Est per congiungersi, infine, con la cerchia muraria che protegge lo spiazzo del casino di caccia, vicino alla trattoria e al di sotto della

  • Italia – Accademia Kronos propone un viaggio nel Mistero

  • Un itinerario alla scoperta dei luoghi più affascinanti del nostro Pianeta: ricchi di mistero e di storia. Dalla Bretagna con i suoi Menhir preistorici e il suo triangolo composto da Stonehenge-Avebury-Salisbury, per giungere in Francia alla misteriosa cattedrale di Chatres e alla magia emanata da Mont St. Michel.

  • Italia, Venezia – scoperti i resti di una donna considerata un vampiro

  • Questo è il recentissimo ritrovamento fatto da una squadra di esperti coordinati dall’antropologo forense e archeologo dell’Università di Firenze, Matteo Borrini, e avvenuto presso l’isola del Lazzaretto Nuovo, designato nel 1468 a area di prevenzione delle epidemie di peste nella zona settentrionale della laguna veneziana. Una leggenda che diviene realtà: sono stati scoperti i resti di una bloofer lady (il famoso scrittore Bram Stoker si riferiva in questo modo a Lucy nel suo romanzo Dracula) risalenti all’età medievale che portano i marchi tipici del rituale praticato al tempo per evitare che i vampiri risorgessero.