storia romana - articoli in archivio

  • Roma. Torna alla luce un tratto della via Collatina

  • Una nuova scoperta da parte degli archeologi della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma: un tratto della via Collatina e una necropoli nell’area di Casal Bertone. La zona in cui è stato effettuato il ritrovamento era interessata da un intervento di archeologia preventiva legato alla costruzione di un mercato coperto.

  • Marsala. Nuove scoperte emergono dagli scavi di Capo Boeo

  • Nel corso degli scavi in corso nel sito archeologico di Capo Boeo sono emerse nuove e importanti scoperte. Il progetto di ricerca, sovvenzionato dal Comune di Marsala, nella zona del decumano massimo ha come obiettivo la valorizzazione del parco archeologico del Capo Boeo, realizzando un collegamento organico tra le precedenti ricerche – svoltesi tra il 1999 e il 2008, avevano portato alla luce un tratto del lastricato dell’asse maggiore della città antica – con i nuovi ampliamenti che permetteranno di riportare alla luce e rendere fruibile il decumano della Lilibeo romana per oltre cento metri di lunghezza.

  • Crotone. Nel centro torna alla luce un edificio di epoca romana

  • La sala consiliare del Comune di Crotone ha recentemente ospitato una conferenza stampa dedicata alla presentazione dell’incredibile scoperta emersa durante le ricerche archeologiche svolte dalla Soprintendenza in Discesa Fosso e definita da Domenico Marino, direttore del Museo Archeologico di Crotone, “domus delle sorprese”. Alla presentazione hanno partecipato Peppino Vallone, Sindaco di Crotone, Domenico Mellace, Assessore ai lavori pubblici, Simonetta Bonomi, Soprintendente ai beni archeologici della Calabria, e Domenico Marino che ha illustrato, con il supporto di immagini, i risultati della ricerca effettuata in occasione della riqualificazione della Discesa Fosso.

  • Manoppello (Pe). Apre al pubblico l’area archeologica

  • Domenica 25 luglio 2010, alle 19, verrà inaugurata ufficialmente l’area archeologica della Villa Romana vicina alla chiesa di Santa Maria d’Arabona a Manoppello (Pescara), grazie alla convenzione stipulata, grazie all’intervento della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Abruzzo, tra il Comune di Manoppello e la proprietaria del terreno dove sorgono le testimonianze antiche. All’inaugurazione parteciperanno il Soprintendente Andrea Pessina, il direttore degli scavi Andrea Staffa, il Sindaco Gennaro Matarazzo e il Presidente del Consiglio Comunale Gaetano Villani.

  • Alberese (Gr). Nel Parco della Maremma torna alla luce una stazione di posta romana

  • Durante gli scavi effettuati ad Albarese, nel Parco Naturale della Maremma, sono venuti alla luce i resti di un edificio databile al secondo secolo dopo Cristo. Per i ricercatori coinvolti nelle indagini potrebbe essere la Mansio ad Umbronem ricordata da Plinio e dall’Anonimo Ravennate: una stazione di posta sulla via Aurelia, usata come punto strategico per immagazzinare e ridistribuire le merci provenienti dalla strada per Roselle e da un porto di cabotaggio nei pressi della foce dell’Ombrone.

  • L’Aquila. Apre al pubblico il tempio di Civita di Bagno

  • L’area archeologica di Civita di Bagno apre al pubblico per due brevi periodi: dall’11 al 15 luglio e dal 18 al 22 agosto 2010. Il sito ospita un insediamento di epoca romana, con testimonianze databili a un periodo compreso tra la fine del II e la metà del I secolo avanti Cristo fino in epoca tardo-imperiale, configurandosi come una delle aree archeologiche più affascinanti e meno note del territorio aquilano.

  • Gran Bretagna, Somerset. Ritrovate 52.000 monete romane grazie al metal detector

  • Un inglese appassionato di metal-detector si è imbattuto in uno dei maggiori ritrovamenti di monete romane. Il tesoro, ritrovato in un unico contenitore, è costituito da 52.500 monete di vario tipo. La scoperta era avvenuta nel mese di maggio ma solo negli ultimi giorni il British Museum ha completato lo scavo ed il recupero di tutte le monete. Il fortunato scopritore è Dave Crisp mentre il luogo del ritrovamento è un campo presso Frome, nella contea di Somerset.

  • Roma. Torna visitabile il Carcere Mamertino

  • Torna visitabile il Carcere Mamertino, conosciuto anche come Carcer Tullianum, il luogo di devozione cristiana alle pendici del Campidoglio perché vi fu detenuto San Pietro. La struttura, diventata sito di culto nel 314 dopo Cristo quando papa Silvestro la dedicò a San Pietro in Carcere, era stata chiusa per oltre un anno per effettuare una nuova campagna di scavi.

  • Giugliano (Na). Nuove scoperte dagli scavi di Liternum

  • Continuano gli scavi archeologici nel sito di Liternum, durante i quali sono già stati trovati frammenti di resti umani. La proloco di Giugliano intende realizzare un museo che dovrà esporre tutte le testimonianze venute alla luce.

  • Pompei. Boom di visite nel mese di giugno

  • Il mese di giugno riafferma il trend positivo del turismo nei siti archeologici vesuviani: gli scavi di Pompei hanno registrato un più 14,4% di visitatori rispetto al 2009, Ercolano un più  10,62%, Boscoreale un più  80,57% grazie all’interesse suscitato dall’esposizione dedicata ai calchi pompeiani, mentre Stabia ha accolto 1000 presenze in più.