Taranto. Scoperta tomba magno-greca con un ricco corredo funebre

Durante alcuni lavori alla rete idrica di Taranto, è stata scoperta una grande sepoltura magno-greca, databile al IV-III secolo avanti Cristo. All’interno della tomba, ricavata in una fossa profonda scavata nella roccia e ricoperta da un doppio lastrone lapideo, sono stati ritrovati il corpo della persona sepolta e un ricco corredo ceramico, caratteristico dell’epoca ellenistica. Il reperto più interessante è un anello d’oro, indossato dal defunto alla mano sinistra, con castone in corniola a forma di scarabeo e con un guerriero inciso.

Durante alcuni lavori alla rete idrica di Taranto, è stata scoperta una grande sepoltura magno-greca, databile al IV-III secolo avanti Cristo.

All’interno della tomba, ricavata in una fossa profonda scavata nella roccia e ricoperta da un doppio lastrone lapideo, sono stati ritrovati il corpo della persona sepolta e un ricco corredo ceramico, caratteristico dell’epoca ellenistica.

Il reperto più interessante è un anello d’oro, indossato dal defunto alla mano sinistra, con castone in corniola a forma di scarabeo e con un guerriero inciso.

Autore dell'articolo

Una risposta

  1. giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.