Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Tenayuca

Tenayuca, la piramide doppia


La piramide doppia di Tenayuca

Detto anche il “luogo murato” è collocato nella periferia nord di Città del Messico; durante il Postclassico Antico era un centro molto importante per la Valle del Messico occidentale. Si dipartiva da qui una strada che conduceva, attraversando il lago di Texcoco, a Tenochtitlan. Il mito di fondazione della città, tramandatoci da Fernando Alba Ixtlilxóchitl, afferma che venne fondata nel 1224 da un gruppo di Chichimechi sotto il comando di Xólotl, subito dopo la fine di Tula.

Sembra che il dominio della città, col tempo, si fosse allargato fino a raggiungere la riva est del lago di Texcoco.

Gli scavi archeologici hanno interessato la città dal 1925 portandone alla luce il centro cerimoniale. In esso si nota un’innovazione architettonica, la piramide doppia (basamento singolo sormontato da due templi), che verrà in seguito ripresa dagli Aztechi.

Area Archeologica di Tenayuca

Il tempio o “casa del dio” era formato da quattro corpi con pendenza molto accentuata, sul lato occidentale era stata costruita una doppia scalinata che conduceva alla sommità del basamento su cui erano stati costruiti i templi gemelli a pianta quadrata. Il tempio rivolto a nord era dedicato a Tlaloc mentre quello rivolto a sud a Huitzilopochtli.

La piramide odierna è il risultato di rifacimenti ed aggiunte successive, si contano almeno 8 fasi diverse di costruzione.

La piattaforma è delimitata da un coatepantli (muro di serpenti) con 7 diverse raffigurazioni di teste, in totale le sculture in pietra di serpenti sono 138. Le sculture di serpenti poste a nord dell’asse est-ovest erano dipinti di nero con squame bianche mentre quelli dalla parte opposta erano dipinti di verde-azzurro ed avevano le squame nere.

Tenayuca
Uno dei due Serpenti di fuoco

A livello del suolo, nella parte meridionale e settentrionale della piramide, si trovano due altari preceduti da due serpenti arrotolati. I serpenti sono identificati come Xiuhcóatl (Serpenti di fuoco) per la cresta ed i motivi stellari con cui sono decorate le loro teste. Sia la piramide che le teste dei due serpenti sono rivolte nella direzione in cui tramonta il sole durante il solstizio d’estate e quello d’inverno.

Si ritiene che il tempio e tutte le strutture annesse fossero associate a cerimonie riguardanti il Fuoco o le divinità solari.

Tenayuca
L’interno del museo

Il sito archeologico è aperto al pubblico ed è gestito dall’Istituto Nacional de Antropología e Historia. Sul posto è presente anche un museo dove sono esposti i reperti rinvenuti durante gli scavi e gli studi effettuati sul sito.

Bibliografia

  • Aimi A. 2002 – Guide Archeologiche: Messico, Mondadori, Milano.
  • Kelly J. 2001 – An Archaeological Guide to Central and Southern Mexico, University of Oklahoma Press, Norman.

Sito internet ufficiale

  • http://www.gobiernodigital.inah.gob.mx/ZonasArqueologicas/todas/htme/za00907.html

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*