Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Termine

Nome latino: Terminus

Divinità romana preposta ai limiti ed alle pietre di confine, sia di proprietà sia di terreni pubblici, le quali venivano consacrate a Giove. Dal nome del dio deriva l’attuale vocabolo che indica gli estremi di un oggetto o di una scadenza.

Diffusione del culto

La tradizione indica come inizio del suo culto il regno di Numa Pompilio, durante il quale si inaugurarono i confini a Giove Terminale. In suo onore venivano celebrate le feste chiamate Terminalia, cadenti il 23 febbraio; durante tali riti i proprietari dei campi si riunivano attorno al cippo di confine comune incoronandolo ed offrendo una focaccia; in seguito si ponevano su un’ara i proventi dei raccolti (segale, miele, vino) e talvolta un agnello.

Nel tempio di Giove Capitolino era conservato un cippo pubblico mentre un’altra pietra sacra di confine era posta come indicatore sulla via tra Roma e Laurentum (via Laurentina). I cippi di proprietà venivano collocati in una fossa ove vi fosse stato prima acceso un fuoco e sopra versato il sangue di una vittima. Lo spargimento di frutta, incenso, vino e miele completavano il rito ctonio e la pietra infissa nel terreno veniva unta ed incoronata.

Iconologia

Terminus appartiene alla categoria di divinità italiche arcaiche senza una rappresentazione fisica.

Riferimenti bibliografici

A. Ferrari, Dizionario di mitologia classica

R. Graves, I miti greci

F. Lübker, Lessico ragionato dell’antichità classica.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*