Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Turchia, Aglasun. Scoperte le più antiche terme dell’Asia Minore

L’equipe del professor Marc Waelkens ha portato alla luce in Asia Minore le più antiche terme romane sinora conosciute. La scoperta è avvenuta presso l’area archeologica di Sagalassos (moderna Aglasun, in Turchia), un insediamento frequentato sino al settimo secolo dopo Cristo, prima che delle forti scosse sismiche ne provocassero l’abbandono.

Al di sotto delle già conosciute terme imperiali, databili a un periodo compreso tra il 120 e il 165 dopo Cristo, gli scavi estivi hanno individuato un’altra struttura termale, risalente al 10-30 dopo Cristo, sebbene si creda che probabilmente venne realizzata qualche anno prima, sotto Augusto o Tiberio. Ad ogni modo, sono state costruite prima delle terme di Capito a Mileto, edificate sotto l’imperatore Claudio e considerate fino ad oggi le più antiche dell’Asia Minore.

La struttura termale misura 32,5 metri per 40 metri e le pareti dovevano misurare almeno 12 metri di altezza, benché ne rimangano in piedi solo 8 metri e mezzo. Queste vecchie terme furono sostituite dalle più ampie terme imperiale quando l’imperatore Adriano fece di Sagalassos il centro del culto imperiale della Pisidia. L’allestimento di feste e giochi che questa scelta comportava, richiese l’edificazione di nuove strutture a sostegno della crescita della città.

Inoltre, gli scavi hanno restituito la facciata di un edificio pubblico di epoca imperiale (27 avanti Cristo – 14 dopo Cristo) e portato alla conclusione che l’arco di trionfo che si pensava eretto in onore di Caligola fu, invece, un omaggio a Claudio.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*