USA. Scoperto il DNA dell’uomo di Neanderthal

  Il laboratorio di Bradford nel Connecticut insieme all’istituto tedesco Max Planck di Lipsia stanno lavorando per la ricostruzione della sequenza del codice genetico del nostro antico avo: l’uomo di Neanderthal con la probabile possibilità di una clonazione. Tutto è cominciato quattro anni fa attraverso l’analisi di uno scheletro di una donna neanderthaliana, datata tremila anni fa e rinvenuta in una grotta della Croazia. Non appena la mappatura sarò completa si potrà comprendere in pieno la natura della genetica della nostra specie oltre che a curare alcune malattie gravi. Purtroppo gli scienziati vanno cauti sull’argomento visto che riordinare la sequenza

Scoperto il DNA dell'uomo di Neanderthal 

Il laboratorio di Bradford nel Connecticut insieme all’istituto tedesco Max Planck di Lipsia stanno lavorando per la ricostruzione della sequenza del codice genetico del nostro antico avo: l’uomo di Neanderthal con la probabile possibilità di una clonazione.

Tutto è cominciato quattro anni fa attraverso l’analisi di uno scheletro di una donna neanderthaliana, datata tremila anni fa e rinvenuta in una grotta della Croazia. Non appena la mappatura sarò completa si potrà comprendere in pieno la natura della genetica della nostra specie oltre che a curare alcune malattie gravi.

Purtroppo gli scienziati vanno cauti sull’argomento visto che riordinare la sequenza da un corpo contaminato dagli agenti patogeni esterni è estremamente difficile poiché la somiglianza incredibile con il DNA attuale rende complessa la separazione. Inoltre i risultati che verranno elaborati da entrambi i laboratori permetteranno di fornire informazioni tra Neanderthal e l’ homo sapiens vissuti entrambi a contatto per migliaia di anni.

Autore dell'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.