Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Vetulonia (Gr). Scoperta una abitazione di epoca etrusca

Vetulonia

Dal sito archeologico di Vetulonia, vicino a Grosseto, emerge una nuova testimonianza di epoca etrusca: si tratta di un’abitazione che risale ai secolo III-I avanti Cristo, praticamente intatta. Sembra che la struttura sia stata utilizzata come magazzino per il cibo, come proverebbero il torchio per le olive e i vasi di terracotta per il grano. I ricercatori hanno anche trovato contenitori di ceramica, piatti e vasi che, malgrado lo stato frammentario, sono abbastanza completi per essere ricomposti ed esposti.

La pavimentazione originale in argilla battuta è ancora intatta e i mattoni in argilla cotta al sole usati per i muri sono i primi mattoni di fattura etrusca finora trovati. L’abitazione contiene molti chiodi, che indicano la presenza di un piano superiore fatto di argilla e di legno, con travi lignee che lo sostenevano. Sono stati scoperti anche la maniglia di una porta e alcuni pezzi di arredamento in bronzo.

I resti etruschi appena scoperti sono i migliori mai ritrovati in Italia per la loro grande importanza archeologica e storica poiché forniscono importanti informazioni sulle tecniche costruttive impiegate dagli Vetulonia, sconosciute sino ad oggi. È una scoperta molto importante perché offre la possibilità di ricostruire interamente l’abitazione.

Le monete etrusche e romane scoperte nella casa consentono di datarne il crollo al 79 avanti Cristo, l’anno dopo il ritiro di Silla, successivamente a un periodo di guerre e proscrizioni sanguinose. In quell’epoca Vetulonia fu coinvolta diverse volte nelle guerre di Silla. Al momento del suo massimo splendore, fu un’importante città etrusca e, stando alla testimonianza del poeta Silio Italico, i fasci, emblema dell’autorità all’epoca di Roma repubblicana, vennero portati nell’Urbe da Vetulonia. Quando venne eretta questa casa, però, il centro etrusco era già in decadenza.

(la foto mostra un tratto di mura difensive etrusche visibili nel centro storico, e non è riferita alla scoperta in questione)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*