Alatri: guida archeologica

Alatri si trova nel Lazio a circa 15 km dalla provincia di Frosinone. Il suo nome antico è Aletrium e l’impianto originario della città è ancora riconoscibile nel centro medievale che si estende sopra il corso del fiume Cosa.

Porta San francesco

Da osservare Porta S. Francesco perfettamente conservata lungo la cinta di mura. Oltre che la porta venne eretto anche un bastione a protezione dell’ingresso della città.

L’area che oggi è occupata dalla chiesa dedicata a S. Maria Maggiore era lo spazio inizialmente adibito al Foro.

Proprio in questa zona venne rinvenuta un’iscrizione che ci indica Lucio Betileno Varo (Censore) come artefice della costruzione delle strade, del mercato, del campo dove si tenevano i giochi e di molti altri monumenti oltre che dell’acquedotto.

Acropoli di Alatri

L’acropoli si trova a circa 500 metri sul livello del mare, ovviamente nel punto più alto della città ed è protetta da mura.

Ha forma di trapezio e su uno dei lati che la chiudono troviamo tre grandi nicchie che sono state designate con il nome di “Santuari”.

Autore dell'articolo