Anzola dell’Emilia. Inaugurato il Museo Archeologico Ambientale

Anzola al tempo delle Terramare

Il 17 dicembre 2011, ad Anzola dell’Emilia, è stata inaugurata la nuova sede espositiva del Museo Archeologico Ambientale con una mostra dal titolo “Anzola al tempo delle Terramare”.

Il primo nucleo del Museo nacque a San Giovanni in Persiceto nel 2004 con l’intento di valorizzare e diffondere la conoscenza dei beni culturali presenti nelle città di Anzola dell’Emilia, Calderara di Reno, Crevalcore, San Giovanni in Persiceto, Sant’Agata Bolognese e Sala Bolognese che da allora costituiscono un vero e proprio polo museale. Il primo nucleo espositivo, quindi, raccoglie importanti testimonianze storico-archeologiche che vanno dall’epoca romana fino al Rinascimento. A Sant’Agata Bolognese, invece, sono esposti reperti archeologici dell’Età del Bronzo che aiutano a ricostruire con grande certezza come si componevano gli insediamenti preistorici della zona e com’era la loro organizzazione sociale.

La nuova sede di Anzola espone i reperti delle popolazioni delle Terramare rinvenuti dagli anni ’90 del secolo scorso. Gli scavi e i relativi studi hanno permesso di ricostruire la storia di queste antiche popolazioni che vivevano principalmente di agricoltura grazie alla fertilità del suolo. Per avere un’idea più chiara e precisa delle popolazioni Terramare, nel corso dell’inaugurazione al Museo, sarà mostrata ai convenuti la ricostruzione virtuale del villaggio.

L’ingresso alla nuova sede espositiva è gratuito e sarà possibile visitarla il sabato (orario 10.00 – 12.00) e la domenica (orario 16.00 – 18.00). Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.museoarcheologicoambientale.it

Autore dell'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.